Spring is a beautiful season to visit Monodendri and other Zagori villages
COVER STORY

12 cose indimenticabili da fare a Zagori

READING TIME
Tutto il tempo necessario per mangiare un'insalata Greca

Una volta scoperto Zagori, potreste aver trovato il tuo nuovo posto preferito in Grecia. La combinazione tra le bellezze naturali e le caratteristiche tradizionali dei villaggi di Zagori ha fatto sì che questa regione dell'Epiro diventasse la prima candidata del Paese ad essere inserita nell'elenco dei Paesaggi Culturali dell'UNESCO. 

I villaggi di Zagori (noti in greco come Zagorohoria) sono 46, alcuni dei quali sono noti e altri poco conosciuti, e nascondono tutti un fascino che cambia a seconda delle stagioni. La primavera e l'autunno sono particolarmente belli, ma i villaggi - con le loro case in pietra, le piazze e le taverne - ti piaceranno in qualsiasi momento dell'anno. E per quanto riguarda le montagne del Pindo settentrionale... straordinarie! 

Dalla traversata della leggendaria Gola di Vikos all'escursione al "Lago del Drago" del Monte Tymfi, dal rafting sul fiume al cimentarsi in attività artigianali tradizionali come la tessitura al telaio e la produzione di formaggi, tutte le cose da fare durante le tue vacanze a Zagori ti piaceranno.

Lascia che i villaggi di Zagori condividano la loro magia

In cima alla lista delle cose da fare a Zagori c'è la possibilità di immergersi nell'atmosfera del villaggio scelto e di visitarne altri. Alcuni non hanno bisogno di presentazioni. Megalo Papingo è il più visitato dei villaggi di Zagorìa, e per una buona ragione: le sue strade acciottolate, le chiese, le case, la piazza principale e la scuola elementare sono tutti esempi meravigliosi della lavorazione della pietra e dell'architettura della zona. Sullo sfondo si ergono le Torri di Astraka (tra le cime più alte del Monte Tymfi). A pochi passi di distanza si trova Mikro Papingo (il fratello minore di Megalo Papingo), dove si trovano le Kolymbithres, piccole piscine in cui si dice abbia fatto il bagno Ali Pasha (il Leone di Yannina che governò in queste zone durante l'epoca ottomana). 

Ma Papingo ha molta compagnia tra i villaggi più noti di Zagorohoria. Vikos è situato vicino alla sorgente del fiume Voidomatis, con una vista incredibile sulla gola che porta il suo nome. Aristi confina con il Parco Nazionale di Vikos-Aoos, un ottimo punto di partenza per rafting ed escursioni. Monodendri è famosa, tra l'altro, per il Centro di Esposizione di Rizarios e la Scuola di Artigianato, che conserva mestieri come la tessitura con i piedi. Un po' più lontano si trovano Kipi, circondato da ponti di pietra, e Tsepelovo, il più grande villaggio di Zagori, con palazzi ben conservati, una galleria d'arte e una bella piazza del villaggio.

Scopri i villaggi gioiello nascosti di Zagori

Abbiamo detto che ci sono 46 villaggi di Zagori in Epiro! Quindi, oltre ai villaggi più importanti, devi semplicemente cercare alcune gemme nascoste. Molti sono separati da ponti stretti e valli scoscese che possono rendere difficile il collegamento tra i due. Fai quindi una ricerca su quelli più vicini alla tua base. 

Tra i migliori per l'architettura locale ci sono Dilofo (con edifici di spicco come la scuola Anagnostopouleios e una vista all'ingresso del villaggio che è fuori dal mondo) e Koukouli (in particolare il Museo del Folklore Lazaridis, la villa e la scuola Plakida). Altri villaggi meno conosciuti ma altrettanto pittoreschi dello Zagori occidentale sono Ano e Kato Pedina, Dikorfo e Aspraggeli, oltre a Elati e Kapesovo. Nel centro di Kapesovo si trova la scuola Paschaleios, ora trasformata in un museo popolare che ospita tesori tra cui una rara copia della mappa politica della Grecia prevista dall'eroe e poeta greco della guerra d'indipendenza Rigas Fereos.

Il paesaggio naturale cambia nella parte orientale dello Zagori, dove si trovano altri villaggi ancora più nascosti... tra cui Laista e Vrysohori e la frazione di Iliochori, da cui parte un sentiero che porta alle Cascate della Balta di Stringa (tre cascate di 25 metri con vasche a tuffo perfette per un rinfrescante bagno estivo). La bella Vovousa, invece, è divisa dal fiume Aoos in due insediamenti collegati da un ponte di pietra.

Esplora la leggendaria Gola di Vikos

Un'altra delle cose da fare a Zagori (e in Epiro in generale) è l'escursione lungo la gola di Vikos. Da diversi villaggi di Zagori si gode di un'incredibile vista sulla gola: il punto panoramico più importante è quello di Oxya a Monodendri (da dove solitamente iniziano le escursioni nel canyon), a Vikos (da cui si può scendere alle sorgenti di Voidomatis in 30 minuti) e a Vradeto (circa 30 minuti a piedi dal punto panoramico di Beloi). 

A Vradeto, la famosa skala (una scalinata di oltre 1.000 gradini in pietra scolpiti da artigiani del XVIII secolo) scende a serpentina nel canyon. Se si ha il coraggio di discenderla, si arriva a Kapesovo, dove ci si può dissetare nella piazza del villaggio. 

Se scegli di percorrere l'intera gola, il percorso classico richiede 6-8 ore (con partenza da Kipi o Monodendri e arrivo a Vikos) e avrai sicuramente bisogno di una guida esperta. Quando si parla di attività all'aperto a Zagori, questa dovrebbe essere in cima alla tua lista.

Segui le rive del fiume Voidomatis

Se una passeggiata lungo il fiume è più adatta a te, allora che ne dici di una passeggiata lungo le rive del fiume Voidomatis, dalle acque cristalline. L'accesso al fiume è facile sulla strada che va da Aristi a Papingo, con un sentiero che segue il fiume a monte fino a Klidonia. Camminando all'ombra dei platani, ci si può chinare a bere l'acqua fredda del fiume e, dopo una leggera camminata di due ore, si raggiunge il ponte di pietra di Klidonia. Se è estate e si cammina a monte, si arriva alle sorgenti di Voidomatis in un'ora. In questo caso, preparati a bagnarti i piedi (non sarà l'ultima volta per quanto riguarda le attività all'aperto a Zagori).

Diventa un tutt'uno con la natura con il rafting sul fiume

Ogni stagione a Zagori ha il suo fascino, ma la primavera e l'autunno offrono due tentazioni in più. Il verde intenso e i fiori selvatici di Zagori in primavera sono unici nel loro genere, mentre l'autunno inoltrato offre meravigliosi contrasti e combinazioni di colori, soprattutto nelle foglie che si trasformano, creando sensazioni di pace. Se poi aggiungi l'immagine del fiume Voidomatis e dei suoi affluenti al loro massimo splendore, avrai indovinato il prossimo punto della tua lista di cose da fare a Zagori: il rafting. 

Equipaggiati adeguatamente con uno dei fornitori che offrono questa esperienza e lascia che il fiume Voidomatis faccia il resto. Per lo più, è un'opportunità per godere della serenità della natura dal livello dell'acqua ma, nel giusto periodo dell'anno, preparati a qualche scarica di adrenalina.

Ammira la maestria dei ponti di pietra di Zagori  

Non puoi andare a Zagori senza vedere da vicino i ponti di pietra. Sono stati costruiti dal XVII al XIX secolo (molti sono stati ricostruiti dopo essere stati danneggiati) e spesso prendono il nome dai mercanti che ne hanno finanziato la costruzione. Intorno e all'interno dei villaggi di Zagori si contano circa 60 ponti a una, due o tre arcate, tutte meraviglie dell'ingegneria. Sembra sbagliato evidenziarne solo alcuni, ma non perderti il ponte Noutsou o Kokkorou, ad arco singolo, prima di Kipi, l'impressionante ponte Kalogeriko, a tre archi, a Kipi, e il ponte Klidonias, vicino ad Aristi.

Assaggia le torte e gli altri prodotti locali

In un territorio così resistente, l'allevamento del bestiame è stato tradizionalmente il commercio principale dell'Epiro, quindi non sorprende che la carne e il formaggio siano i re quando si tratta di ingredienti grezzi a Zagori. E a proposito di cibo, spicca un piatto, o meglio una categoria di piatti con decine di varianti... le torte

Alimento base dei pastori nomadi di capre, le torte di Zagori sono famose in Grecia per essere sottili e deliziose, utilizzando tutto ciò che è di stagione e abbondante. La blatsaria (verdure selvatiche, feta e pasta di farina di mais) e la kasopita (torta di farina con formaggio e senza pasta) sono le preferite, così come la kreatopita (torta di carne), la kotopita (torta di pollo) e la galatopita (torta di latte). 

Tra i piatti a base di carne, la tigania è un piatto veloce di carne o salsiccia tagliata finemente e cotta in padella con burro o olio d'oliva, insieme a patate, peperoni, cipolla e aglio tritati. Altri piatti preferiti sono il maiale con sedano, la capra stufata e la trota con le mandorle.

Da provare anche i funghi selvatici: porcini, finferli, spugnole, trombette gialle e nere sono tutte prelibatezze che rendono ancora più allettanti le vacanze a Zagori dall'autunno all'inizio della primavera. 

Ogni villaggio ha negozi pieni di prodotti locali come marmellate e conserve (note come "dolci al cucchiaio") e che ne dici di una degustazione pomeridiana di vini presso la cantina Glinavos.

Trova una piazza del villaggio e ordina uno tsipouro

Già che siamo in tema di cibo e bevande, c'è dell'altro. Immaginati in una piazza di uno dei villaggi più piccoli di Zagori: Koukouli, Vista, Kapesovo o Dikorfo. Tra le pietre e i platani secolari, gli abitanti del luogo condividono le loro storie e i loro sorrisi. Cosa può mancare? 

Aggiungi un bicchiere di tsipouro e un piatto di meze e la scena è completa. È un'altra scusa per una torta (pita) e una fetta di formaggio locale (prova il metsovone alla griglia), o altri piatti come i gigantes (fagioli "giganti" stufati) con le verdure o la salsiccia di campagna alla griglia con un tocco di limone. Senza dubbio una delle cose più autentiche da fare a Zagori.

Scopri la storia delle chiese dei villaggi

Si potrebbe essere tentati di vedere le chiese dei villaggi di Zagori e dintorni come ulteriori esempi della maestria degli Epiroti nella lavorazione della pietra. E lo sono. Ma spesso sono anche gli edifici più antichi e più importanti della comunità, nonché splendidi ricordi del significato della religione in questo fiero e remoto angolo della Grecia, spesso contenenti squisite icone e agiografie. Nominarne alcuni non sembra giusto nei confronti di quelli non menzionati, ma ecco che si può fare.

Il monastero di Agia Paraskevi, appena fuori Monodendri, gode di una delle posizioni più privilegiate tra tutte le chiese della zona, con vista sulla gola di Vikos. I documenti indicano che fu fondato nel XV secolo e l'attuale cappella in pietra è la più antica della zona. Un sentiero collega la chiesa a una grotta utilizzata come rifugio in epoca ottomana. 

La cappella di Taxiarches a Kato Pedina è un'altra chiesa fondata nel XV secolo e apparentemente ricostruita due secoli dopo. La chiesa di Agios Vlasios (1852) è invece la chiesa più suggestiva di Papingo, con un campanile alto 15 metri.

Old stone houses in the village Papingo of Zagorochoria

A Negades, la chiesa di Agios Georgios, risalente al XVIII secolo, ha un campanile esagonale e meravigliosi affreschi di santi e antichi filosofi greci. Il monastero di Panagia Spiliotissa, del XVI secolo, è costruito su una roccia che domina il fiume Voidomatis tra Aristi e Papingo. 

Infine, il Monastero di Agios Ioannis di Rogovou, appena fuori Tsepelovo, pare sia stato fondato nell'XI secolo e ricostruito nel 1749, con una magica iconostasi intagliata nel legno e affreschi dipinti da iconografi del villaggio di Kapesovo.

Escursione al Lago del Drago per ammirare il paesaggio alpino

L'ultima delle attività all'aperto a Zagori consiste nel dirigersi verso quelle montagne che avrai ammirato fin dal tuo arrivo. Se il cuore ti dice di farlo, non pensarci due volte a salire il sentiero che da Mikro Papingo porta a Drakolimni (il Lago del Drago) del Monte Tymfi, con una sosta in un rifugio. Si tratta di una camminata costante di 8-9 km (4-5 ore con soste), adatta a escursionisti in buone condizioni fisiche e ben segnalata - anche se, come per tutte le escursioni in montagna in Grecia, è meglio farlo con una guida, se possibile. 

La bellezza del paesaggio alpino è indescrivibile, con una nitidezza che difficilmente si può immaginare in Grecia. Una volta arrivati al lago, pieno di tritoni e altri anfibi, potrai godere della vista della Gola di Aoos e del Monte Smolikas, dove si trova un altro Lago del Drago. La leggenda vuole che i laghi siano stati creati da draghi che si lanciavano sassi l'un l'altro. Durante la discesa, gusta una zuppa o un caffè al rifugio e goditi le storie dei tuoi ospiti.

The Dragon Lake of Mt Tymfi is a highlight of the alpine landscape of Zagori

Photo by Vasilis Iosifidis

Fai di ogni giorno una nuova esperienza

Non preoccuparti se non sai da dove cominciare con tutte le cose da fare a Zagori. La verità è che le esperienze sono tutte intorno a te. Vai all'ovile Sarakatsaniki a Gyftokampos (tra i villaggi di Tsepelovo e Iliochori), dove un'iniziativa locale ha ricreato una collezione di capanne di montagna di paglia usate un tempo dalla tribù nomade dei Sarakatsani. Le capanne venivano utilizzate quando i pastori spostavano il bestiame su terreni più alti durante i mesi primaverili ed estivi e gli attrezzi e gli altri utensili agricoli esposti, così come la chiesa e le strutture per la produzione del formaggio, offrono una visione del loro stile di vita. All'interno del parco si trova anche una taverna-ristorante. 

E che ne dici di cimentarti con la tessitura su un telaio secondo la tradizione di Epirot? Il laboratorio di Ano Kato nel villaggio di Elati offre questa esperienza, così come quello di Saita a Elafotopos, dove la proprietaria, Lena Gerothanasi, ti insegnerà la lavorazione e la colorazione della lana nel modo tradizionale e a lavorare su un telaio a pedale. Il laboratorio di Saita offre anche lezioni di caseificazione

A Zitsa (in senso stretto non uno dei villaggi di Zagori, ma abbastanza vicino per essere considerato tale), fai un salto al panificio del villaggio, dove Kostas sarà lieto di darti una lezione di panificazione. Imparerai le tecniche tradizionali di panificazione e a preparare le torte di Epirot e i koulouria (anelli di pane cosparsi di semi di sesamo).

Altre esperienze indimenticabili (molte delle quali possono essere prenotate presso l'Aristi Mountain Resort) includono un tour fotografico, il birdwatching, l'equitazione, la ricerca di funghi e persino lo yoga sulle rive del fiume Voidomatis.

Balla tutta la notte a un festival estivo

Infine, se senti il suono dei clarinetti sotto la luna estiva, è probabile che si tratti di un festival estivo, perché la maggior parte dei villaggi di Zagori sembra averne uno. Alcuni sono speciali, come quello che si tiene a Elafotopos il 6 agosto per celebrare San Sotirios. Non è la più pubblicizzata delle feste, ma attira sempre ottimi musicisti e termina solo al sorgere del sole. I musicisti si congedano dai partecipanti con la promessa di riunirsi nello stesso luogo l'anno prossimo. Un'altra perla è il Vovousa Festival, che ogni anno dà vita all'incantevole paesino di Vovousa con eventi artistici e di intrattenimento e attività per tutte le età.

12 cose indimenticabili da fare a Zagori

Tra i luoghi più suggestivi della Grecia, i villaggi di Zagori combinano tradizioni profonde e incredibili bellezze naturali. Ma soprattutto, offrono i loro doni con una generosità a cui è difficile resistere.

Scopri ora Zagori

Domande frequenti sui villaggi di Zagori

  • Vikogiatros: Una taverna nella piazza del villaggio di Koukouli, con una piccola selezione di piatti semplici ma deliziosi. Un'ottima scelta quando ci si può sedere all'aperto, all'ombra dei platani. Prova l'omelette con asparagi selvatici, le torte, la salsiccia di campagna e le keftedakia (polpette fritte).
  • Astra: Una taverna con una bella terrazza che si affaccia sulle Torri di Astraka, appena fuori Megalo Papingo sulla strada per Mikro Papingo. La vista ti accompagnerà per sempre. Assaggia le torte, le insalate di verdure dell'orto, le paidakia (costolette di agnello), l'agnello con salsa al limone e i funghi.
  • Kanella kai Garifallo: situato a Vitsa e noto per i suoi funghi, alcuni dei quali coltivati dal ristorante, con un'eccellente cantina per gli amanti del vino.
  • Salvia: nel ristorante dell'Aristi Mountain Resort ad Artisti, troverai piatti ispirati alla cucina di Epirot presentati in modo moderno con una vista eccezionale sulle cime del monte Tymfi. Prova la trota, lo tsipouro-meze, l'insalata di Zagori e un assortimento di piatti di carne.
  • Sta Riza: Sulla strada da Vitsas a Monodendri, dove potrai gustare deliziosi piatti casalinghi, tra cui una selezione di pasticci, fagioli "giganti" con verdure selvatiche e piatti di carne cotti in una pentola di argilla (sti gastra).
  • I Sterna: Lasciando Megalo Papingo, con una selezione di tisane di montagna.
  • To Koukounari: un ottimo posto per gustare un caffè e qualcosa di dolce a Papingo.
  • Atop: Il bar dell'Aristi Mountain Resort è un luogo ideale per gustare un drink o un cocktail, in estate o in inverno, con un'estetica particolare e una vista eccezionale sulla montagna.
Vasilis Iosifidis
Vasilis Iosifidis
Hotelier (Aristi Mountain Resort)

with a hotel in the village of Aristi (Aristi Mountain Resort) and didn’t regret it.

Prenota il tuo viaggio

vikos-gorge-1-logo
Group

Vikos Gorge and Dragonlake

3 days
  • star-1
  • star-2
  • star-3
  • star-4
  • star-5
24 Recensioni
The best of Pindus on a 3-day trip The Zagori area is a unique morphology to Greece sculpted through the millennia by natural forces and nothing...

Stay connected with Greece

Bleecker bag Alphabet blue

Bleecker bag Alphabet blue

25€
Hoop earrings

Thassos Marble hoop earrings

200€
If you love traditional village life, red wine, smoked cheese and the epic mountain scenery in northern Greece, you’ll love all the things to do in Metsovo

Scopri le 11 cose migliori da fare a Metsovo

Kafeneio in Palaios Panteleimonas

Guida ai distillati greci: Tutto quello che c'è da sapere sullo tsipouro

Hiking Balos trail

Le 8 avventure all'aperto più popolari in Grecia

Mount Olympus summit. The "Throne of Zeus" 2.919m

12 destinazioni che hanno dato vita alla mitologia greca

Adventure teams doing rafting on the cold waters of the Voidomatis

Rafting e Canyoning: Pestinazioni popolari in Grecia

10 delle migliori spiagge di Citera

Athenians take every opportunity to max out on outdoor time

8 migliori idee per le vacanze primaverili e autunnali ad Atene

Skala Eressou is one of the most popular seaside settlements in Lesvos

12 delle migliori spiagge di Lesbo

Thassos’ marble sculpting tradition dates to the 7th century BC

Guida culturale di Taso: Artigianato tradizionale e prodotti locali

The amphitheatrically built Old Town of Skopelos

9 delle migliori cose da fare a Skopelos, l'isola Mamma Mia della Grecia

The Changing of the Presidential Guard by the Evzones (special guards) protecting the Tomb on the Unknown Solider

12 edifici storici ad Atene per gli amanti dell'architettura