Ancient Epidaurus is most famous today for giving us the best-preserved ancient Greek theatre
EXPERIENCE

Antica Epidauro, l'originale e lussuoso centro di cura

L'antica Epidauro è famosa soprattutto per il teatro greco antico ad oggi meglio conservato, in cui si svolgono ancora spettacoli. Ma, come già scoperto nell'antichità da malati e feriti, era anche un centro di guarigione, culto e sport a 360 gradi.
Thrace region-id="pin-13";Macedonia Macedonia Epirus Thessaly Sporades Ionian Islands Western Greece Central Greece Attica Peloponnese Crete Cyclades North Aegean Islands Dodecanese Dodecanese Karpathos Astypalea Tilos Sitia Faistos - Matala Patmos Kastelorizo Kasos Kos Leros Halki Rhodes Symi Sfakia - Loutro Rethymno Elounda - Agios Nikolaos Agia Galini Plakias Hersonissos - Malia Ierapetra Heraklion Chania Nisyros Ikaria Lipsi Tzia - Kea Thasos Samos Lesvos Samothrace Limnos Chios Kalymnos Paros Naxos Zante - Zakynthos Lefkada Corfu Santorini Milos Kythnos Kimolos Serifos Syros Sifnos Koufonisia Ios Kefalonia Mykonos Paxi Ithaca Arta Ioannina Tinos Parga - Sivota Metsovo Anafi Sikinos Folegandros Donousa - Iraklia - Schinoussa Antiparos Zagori Mountainous Arkadia Porto Heli - Ermioni Preveza Amorgos Andros Delos Messolongi Ancient Olympia Aegina Kythira Archea Epidavros Patra Nafplio Kardamyli Kalamata Ilia Corinth Western Messinia Kalavryta Elafonissos Nafpaktos Spetses Poros Hydra Alexandroupolis Pylos Mycenae Monemvasia Loutraki Piraeus Athens Arahova Xanthi Galaxidi Mystra - Sparta Mani Edipsos Karpenisi Delphi Chalkida Karystos Evia Skyros Vergina Alonissos Volos Karditsa Skopelos Skiathos Kastoria Thessaloniki Prespes Agios Athanasios Edessa Serres Veria Larissa - Tempi Elati - Pertouli Trikala Pelion Meteora Drama Ammouliani Mount Athos - Ouranopolis Nymfeo Mount Olympos Katerini Halkidiki Grevena Lake Kerkini Naoussa Kozani Kilkis Kavala Pella Lake Plastira
Durata
1-2 ore
Per stagione
Tutto l'anno

OVERVIEW

The Asclepeion of Epidauro era il più famoso santuario dell'antichità al dio della medicina. Attirava feriti ed infermi da tutte le parti in cerca della mano terapeutica di Asclepio. Ma era anche un luogo di cultura, con trattamenti tanto spirituali quanto fisici, e la posizione stessa del santuario - in una valle tranquilla e profumata dai pini della regione nord-orientale dell' Argolide del Peloponneso – era parte del suo successo.

Il suo monumento più famoso è il teatro - perché è il teatro antico meglio conservato di tutta la Grecia e una delle strutture più perfette dell'antichità. La sua acustica è incredibile. Se si sta in piedi al centro e si parla normalmente, si può essere sentiti chiaramente anche dalle ultime file.

Da qui, il santuario si estende sotto gli occhi di tutti: gli eleganti templi di Asclepio e Artemide e l'enkoimeteria (una sala di riposo dove si svolgevano i trattamenti curativi), così come la foresteria e gli spazi ricreativi per i pazienti, la palaestra (o palestra) e lo stadio in cui i visitatori potevano esercitarsi e gli atleti gareggiavano. Ed è anche presente la struttura più enigmatica del sito, la Tholos, un edificio rotondo che aveva una funzione incerta ma un'arte indiscussa.

Leggi di più Read Less

DON'T MISS

Il teatro

Costruito nel periodo d'oro del santuario, nel IV secolo a.C. durante il periodo ellenistico, il teatro originariamente ospitava fino a 6.000 spettatori. Ma man mano che la fama di Asclepeion crebbe, anche la capacità del suo teatro aumentò, più che raddoppiando nel tempo. Essenzialmente, era un luogo di intrattenimento per i pazienti e le produzioni teatrali erano considerate parte della loro terapia. E più di due millenni dopo, i visitatori possono ancora godere della perfetta acustica del teatro e dell'ambiente, con riproduzioni di tragedie e commedie antiche.

La casa degli ospiti

Proseguendo nel santuario, il primo edificio che si incontra è il cosiddetto Katagogeion, essenzialmente un albergo. Così tanti visitatori, così tanti pazienti, così tanti fedeli... tutti avevano bisogno di un posto dove dormire e, naturalmente, il livello era alto. Anche ai nostri giorni, sarebbe stato considerato un grande edificio, con due piani e 160 camere, alcune delle quali si aprivano su quattro cortili ricchi di piante e alberi. Erano vere e proprie suite di lusso per chi non voleva dormire in tenda. Un dolce e ricco stile di vita era chiaramente molto importante anche nell'antichità.

La Palaestra e l'Odeon

La grande palaestra (esattamente come una palestra odierna) era il luogo in cui i pazienti potevano fare esercizio come parte del loro trattamento. Ma non erano solo i pazienti ad usarla. Qui si allenavano gli atleti che volevano partecipare ai giochi organizzati a Epidauro. E i pazienti, a loro volta, godevano di eventi sportivi dal vivo con i migliori atleti dell'epoca. Nel cortile principale, in principio vuoto, fu aggiunto un Odeon per i nuovi eventi importati dai romani, come la pantomima e le gare di canto.

Lo stadio

I resti restaurati dello Stadio di Epidauro sono impressionanti. Più si esplora il sito, più diventa chiaro quanto fossero importanti gli eventi atletici per la terapia e il recupero dei pazienti. E proprio come nella palaestra, questi spazi non erano usati soltanto dai pazienti. Tutti coloro che si riunivano nel santuario per le feste e gli eventi, o per il culto nei templi, potevano ammirare gli atleti gareggiare.

Il tempio di Asclepio

Il dio della medicina è nato a Trikala, non in Argolide. Ma non è che la gente di Epidauro abbia lasciato le cose come stavano. Con la crescente popolarità del santuario, non passò molto tempo prima che nascessero nuovi miti e Ascelpio fu presto uno del luogo. Avrebbe aiutato nel marketing dell'ospedale tutto ciò! Quindi era importante che il tempio più elaborato del santuario fosse dedicato ad Asclepio. Possiamo immaginare quanto fosse impressionante il tempio, con tutte le sculture eccezionalmente belle che lo decorano tutt’oggi, molte delle quali possono essere ammirate nel museo in loco e nel Museo Archeologico Nazionale di Atene.

Il Tholos

Tra gli edifici più misteriosi del mondo antico, il Tholos circolare (noto anche come Thymele) era una struttura di immensa bellezza ed eleganza. Alcune delle sue reliquie, conservate nel museo del sito, tolgono il fiato per la perfezione della loro esecuzione. Sappiamo che fu progettato da Polykleitos il Giovane, che scrisse un libro su di esso, descrivendone tanto l'edificio quanto l’uso. Sfortunatamente, il libro non è sopravvissuto e non ci sono altri riferimenti alla Tholos, quindi rimane un enigma ancora da risolvere. La saggezza prevalente sostiene la teoria che fosse la tomba monumentale di un eroe antico, all'interno della quale si svolgevano cerimonie mistiche. Gli scavi in corso sostengono questa possibilità.

Enkoimeteria (o Abaton)

Proprio accanto al Tholos, è l'edificio principale, dal punto di vista medico, del santuario. Si chiamava Enkoimeteria (o Abaton), dove i pazienti passavano la notte in modo che Asclepio venisse a loro in sogno. I sacerdoti-dottori interpretavano i sogni il giorno seguente e prescrivevano la terapia. Abbiamo molte iscrizioni che si riferiscono ai "miracoli" di Asclepio e leggende diffuse in lungo e in largo, come quella del bambino muto. I medici chiesero al padre se intendeva pagare il trattamento, al che il bambino rispose con enfasi: "Sì!". Con lo sviluppo della medicina durante il periodo ellenistico (323 a.C. - 31 d.C.) e oltre, la superstizione cominciò ad essere sostituita da terapie con un approccio più scientifico.

Leggi di più Read Less
Done
Done

Da Atene

  • In auto: 139 km (2 ore)
  • In autobus: Dal terminal degli autobus di Kifisos a Epidavros

Maggiori informazioni

  •  Il sito archeologico è aperto tutto l'anno (tranne durante le feste nazionali).
  •  Il periodo migliore per visitarlo va da aprile a settembre per godersi le vicine spiagge.
  •  L'antica Epidauro è l'aggiunta perfetta a un viaggio in auto intorno al Peloponneso o durante un salto ad Atene in qualsiasi periodo dell'anno.
  • Se si visita verso giugno-agosto si può combinare il tour del sito archeologico con una produzione teatrale durante il Festival di Atene ed Epidauro, poiché molti hanno sopratitoli in inglese.

Orari di apertura:

  • Si applicano gli orari di apertura stagionali.
  • Da aprile ad agosto: Tutti i giorni dalle 8:00-20:00.

 Maggiori informazioni

  • Avrete bisogno di circa 1-2 ore per esplorare il sito e il museo, a seconda di quanti dettagli volete approfondire.
  • Biglietti: €12 (ridotto €6)

Maggiori informazioni 

  • C'è poca ombra e il sito archeologico è molto esteso, quindi non dimenticate cappello, occhiali da sole e crema solare e portate una bottiglia d'acqua.
  • indossate scarpe comode.
  • Se non alloggiate ad Atene, ci sono hotel e pensioni nella città costiera di Palaia (vecchia) Epidavros, oltre a taverne e altri servizi.
  • Un altro ottimo posto dove stare è Nafplio, da dove si può continuare il viaggio intorno al mitico Peloponneso.


 

VIAGGIARE CON RESPONSABILITÀ

Ti preghiamo di aiutarci a conservare la magia del nostro patrimonio, anche per le generazioni future, seguendo tutte le regole base fornite per la visita dei siti archeologici.

Evita di toccare rovine o monumenti. Gli oli naturali rilasciati dal contatto con le dita possono essere estremamente dannosi per i resti archeologici.
Resta sui sentieri indicati e rispetta le persone che stanno visitando il sito con te.
Usa i bidoni dati in dotazione o, se necessario, porta con te la spazzatura.
Utilizza una bottiglia di acqua riutilizzabile per cercare di ridurre al minimo l'uso della plastica.
Non sono ammessi animali domestici (ad eccezione dei cani guida) nei siti archeologici.
È vietato fumare.
Read More Read Less
YOU NEED TO KNOW ·

See also

You might be interested in
Uncover the secrets of Messinia, through its most famous product

Segui percorso degli uliveti a Messenia

The theatre was central to Philippi’s history

Un tour del sito archeologico di Filippi

View of traditional tavern in Pythagoreio

In giro per villaggi a Samos, dalla montagna alla costa

It’s worth timing your visit to coincide with the sunset

Una visita al magico Tempio di Poseidone a Sounion

Palaios Panteleiomonas is a centuries-old village whose inhabitants had chosen to relocate to the coast before returning to breathe new life into the village

Un fantastico giro per villaggi presso le pendici del Monte Olimpo

Τhe Temple of Demeter, the 6th-century BC sanctuary dedicated to the goddess of harvest and fertility

Una visita al Tempio di Demetra a Nasso