TRADIZIONI
IN GRECIA

Guarda il video

Rituali greci, riti, baldorie e le loro radici. Addentratevi in una civiltà dal passato antico


Costumi le cui origini si perdono nella notte dei tempi. Pratiche culturali osservate dai tempi di Omero. Affascinanti tradizioni legate a clan e località diverse, dai molteplici strati di significato, rituale, sociale ed economico. Riti inestricabilmente connessi a specifici luoghi, comunità e festività.

Andate alla scoperta delle radici profonde di questa antica terra, di ciò che la rende differente da qualsiasi altro luogo. Famigliarizzatevi con le usanze e le tradizioni locali greche: da Creta alla Macedonia, dall’Egeo alle isole Ionie, la ricchezza, la diversità e il colore dei costumi e delle tradizioni di questo paese vi stupiranno.

 

Volteggiando nella tradizione: costumi e danze

In Grecia, la tradizione è ancora viva. Durante le vostre vacanze incontrerete certamente gente del posto vestita con costumi tradizionali. Nella parte occidentale di Creta gli uomini più anziani sfoggiano ancora con orgoglio i loro alti stivali, brache e fazzoletti con le nappe nere; a Karpathos le donne possiedono due tipi di costumi, uno semplice per la vita di tutti i giorni e uno molto elaborato e colorato per feste e matrimoni; a Metsovo, nelle occasioni speciali, potrete vedere uomini in gilet ricamati, cappelli di lana, pantaloni di tessuto e zoccoli.

Forse, niente riveste un ruolo più potente nella cultura greca quotidiana quanto le sue danze tradizionali. Le comunità greche di tutto il mondo amano ballare, in coppia o in cerchio, giovani e meno giovani, e nelle danze celebrano la loro patria e le loro radici; lo stringersi dei legami. I musicisti che suonano su strumenti tradizionali fatti a mano danno il ritmo a festival e feste durante tutto l’anno.

Usi e tradizioni della Grecia

Nascita, battesimo, fidanzamento, matrimonio, funerali: le pietre miliari che danno forma e definizione alla vita e al posto che si occupa nella società. Se siete fortunati, il vostro soggiorno in Grecia potrebbe includere la testimonianza o persino la partecipazione ai seguenti eventi:

Matrimoni tradizionali che iniziano con la vestizione della sposa e facendo saltare un bambino sul letto nuziale; la sposa viene accompagnata in chiesa da musicisti; i rituali delle nozze particolarmente complessi di Lefkada; i lamenti funebri spezza-cuore dei Manioti, l’accompagnamento musicale al viaggio verso l’altro mondo.

Pur essendo la Grecia ricca di feste in ogni suo luogo, è Patrasso a vantare le celebrazioni meglio organizzate e più rinomate nelle quali travestimenti, simboli della fertilità, musica selvaggia, balli senza fine, scherzi e una generale frivolezza– che affondano le radici nei riti di fertilità pagana - precedono l’austerità della Quaresima.

Il Lunedì Puro, equivalente al nostro mercoledì delle ceneri, inaugura il periodo di digiuno di 40 giorni con picnic di magro e cieli gremiti di aquiloni colorati. Il Primo Maggio di solito si intrecciano ghirlande di fiori prima dell’alba, che verranno bruciate alla Vigilia di Mezza Estate.

In autunno, la macellazione del maiale di famiglia a Creta e nelle isole dell’Egeo è un rituale antico, mentre a Zante, il 14 settembre, il Giorno della Vera Croce, si svolge la benedizione della farina e del basilico per il pane lievitato.

Natale e Pasqua in Grecia

In Grecia, ogni regione ha il suo bagaglio di tradizioni per queste occasioni fondamentali, con piatti speciali per le vacanze, canzoni o canti natalizi come le kalande di Natale. Durante l’Epifania, i giovani di tutte le isole e le regioni costiere della terraferma si tuffano nel mare gelato per essere i primi a recuperare la croce lanciata dal sacerdote.

Le celebrazioni pasquali occupano un posto speciale nella tradizione greca. La Settimana Santa prima di Pasqua è solenne ma piena di aspettative. Il luogo in cui attendere al Giovedì Santo è Patmos, dove l’Ultima Cena viene devotamente rimessa in scena in massa, mentre il Venerdì Santo ogni chiesa del paese ha la sua processione con i lumini, al seguito della bara di Cristo decorata con fiori bianchi. Le usanze pasquali differiscono ampiamente, dalle bande musicali e la “rottura dei vasi” a Corfù alle “guerre razziali” pirotecniche di Vrontado, a Chios. Ad Arahova, il 23 aprile, o il lunedì di Pasqua, se la data cade di quaresima, la festa di San Giorgio si svolge con gare in costume tradizionale.



Celebrazioni dei Santi

I giorni dei santi vengono celebrati in cappelle rurali e chiese cittadine durante tutto l’anno. Durante le panigyria - festival -, solitamente precedute da una messa alla vigilia del giorno del santo locale o del santo patrono, vengono offerti cibo, bevande, musica tradizionale e balli fino alle ore piccole. Nelle isole ioniche di Corfù, Cefalonia e Zante, i santi protettori Spyridon, Gerasimos e Dionysios vengono onorati attraverso processioni accompagnate da bande musicali.

Ad Agiassos, a Lesbo, il giorno del Profeta Elia, i cavalieri su cavalli decorati si arrampicano sulla cappella di montagna, dove uno di loro sarà selezionato per portare l’icona del Profeta. Le celebrazioni del 15 agosto in onore della Vergine attirano migliaia di fedeli. Particolarmente popolari sono quelle nella cattedrale di Tinos, a Ekatondapyliani a Paros e a Hozoviotissa ad Amorgos.

Diversità etnica e tradizione in Grecia

Vlachi, cretesi, epiroti, macedoni, isolani egei e ionici, greci del Ponto (Caucaso), dell’Asia Minore e dell’Egitto, Pomaki, Thraci, Tsakones, Sarakazzani, Manioti, Arvaniti (di discendenza albanese) ... le radici della Grecia moderna affondano in profondità, possono risalire nei secoli e raggiungere molti angoli della terra.

Tutti contribuiscono a comporre un affascinante mosaico di stirpi, nomadi, indigeni, di antiche colonie che alla fine si stabilirono in Grecia. Il risultato? Una popolazione singolarmente differenziata per un paese così piccolo; un raduno di gente di mare, dagli orizzonti illimitati; piccoli cicli chiusi di sottoculture, sovrapposti e intersecanti a formare una grande nazione.

Ogni parte della Grecia ha i suoi costumi caratteristici, tradizioni, usi, vacanze, cucina e prodotti locali, arti, vestiari, architetture, danze, canzoni, idiomi e dialetti.

Scopriteli uno ad uno, viaggiando verso destinazioni più o meno conosciute attraverso la Grecia. Esplorate le loro peculiarità, individuate quelle caratteristiche che li accomunano e quelle che li rendono distinti.

Prendete parte alle loro festività, alla loro vita quotidiana, ai loro rituali simbolici. Rimarrete affascinati dalla loro autenticità, dall’amore e dall’orgoglio che ogni singolo gruppo prova per la sua patria e le sue radici; amore e orgoglio che mostrano e condividono con chiunque dimostri interesse.


utensili tradizionali colorati in vendita

DESTINAZIONI CULTURALI IN GRECIA