Strolling around Leros island
COVER STORY

Scopri 12 cose indimenticabili da fare a Leros

READING TIME
Tutto il tempo necessario per mangiare un'insalata Greca

Una delle isole del Dodecaneso nel Mar Egeo, Leros è, secondo la mitologia, il luogo in cui la dea Artemide veniva a rifugiarsi. Oggi offre ai visitatori lo stesso senso di fuga durante le loro vacanze. È un rifugio paradisiaco fatto di spiagge e baie nascoste, con un assortimento di case tradizionali e neoclassiche, nonché una profonda storia e cultura culinaria. Non per niente i locali sostengono che "chi conosce Leros non la dimentica mai". Se sei in grado di risolvere l'enigma, continua a leggere e scopri 12 cose indimenticabili da fare durante le vacanze a Leros.

Conoscere le influenze italiane di Lakki

Immagina la scena: il traghetto ha appena attraccato e tii rendi subito conto di essere arrivato in un porto come nessun altro in Grecia. Il porto principale, Lakki, fu fondato con il nome di Porto Lagos negli anni '30 dagli italiani (che avevano occupato le isole del Dodecaneso) e ancora oggi stupisce per le sue caratteristiche italo-mediterranee. Una delle prime cose da fare durante le vacanze a Leros deve essere esplorare Lakki. 

È un museo a cielo aperto, fatto di ampie strade con alberi di eucalipto e di edifici art déco di grande valore artistico, in quanto rappresentano l'unico esempio di autentica architettura razionalista al di fuori dell'Italia. Da vedere la chiesa, la scuola, l'ospedale, il teatro, la caserma della marina, l'albergo e l'agorà circolare con la torre dell'orologio, tutti in questo stile. Sono rivoluzionari nella concezione e rivelano la visione di quella che una volta veniva chiamata "Nea Polis". (Mussolini pensava a Leros come a una nuova Roma e costruì una "città nuova" su quella che era una palude). Lakki è il più grande porto naturale di acque profonde del Mediterraneo ed è protetto dai venti dalle vicine montagne, il che aumenta ulteriormente il senso di serenità. 

Per completare questa passeggiata nella memoria, puoi approfondire il passato di Leros al Museo della Guerra - Merikias Tunnel, uno spazio espositivo unico all'interno di un tunnel sotterraneo della Seconda Guerra Mondiale, con armi, mappe, fotografie, uniformi e altri oggetti bellici. L'atmosfera da capsula del tempo ti trasporterà immediatamente in un'altra epoca.  

Consiglio: per un assaggio dei migliori prodotti di Leros, visita To Mpakaliko me Tsipouro e incontra gli affascinanti proprietari, Marietta e Takis. Si tratta di un minimarket unico nel suo genere, che combina drogheria, gastronomia e tsipouradiko tradizionale (un ristorante specializzato in tsipouro e meze), che serve ottime frittate, specialità greche e panini ricchi di prodotti locali.  

Scopri il castello e gli iconici mulini a vento di Leros

Nessun soggiorno a Leros è completo senza una visita al castello dell'isola (noto anche come Castello della Vergine). Si trova in cima alla collina di Pityki, a 200 metri sul livello del mare, e fu costruito dai Bizantini sul sito di un antico forte. Ospita l'icona miracolosa del Monastero della Vergine Maria che, secondo la leggenda, è apparsa dal mare e si ritiene abbia poteri curativi. 

È possibile percorrere i circa 500 gradini che portano al castello da Platanos (la capitale e il più antico insediamento di Leros) o salire in auto attraverso il villaggio di Panteli. Comunque si scelga di arrivarci, si godrà delle stesse ampie vedute delle baie di Agia Marina e Panteli sullo sfondo di basse cime montuose, campi e valli. Il paesaggio è punteggiato da una mezza dozzina di mulini a vento del XVII secolo, simboli di Leros che testimoniano i tempi più semplici, un vero momento da cartolina.

Uno dei mulini a vento è stato trasformato in un bar aperto tutto il giorno  (Harris Bar Leros) che serve un ottimo cocktail con una vista mozzafiato. La conclusione perfetta della passeggiata pomeridiana verso il castello.

Consiglio: fai attenzione all'affascinante cappella di Agios Ilias accanto al castello. La vista del tramonto sul cielo dai toni viola e arancioni e sulla baia di Alinda da dietro è straordinaria.

Passeggia per il villaggio di Panteli e fai un tuffo

Quali sono le altre cose da fare a Leros? Esplorare i suoi villaggi di pescatori! Inizia con la scenografica Panteli: non ci vorrà molto per farvi innamorare. La scena è costituita da taverne di pesce lungo la costa, barche da pesca che galleggiano nel mare, facce felici che gustano le prelibatezze locali, così come il pesce appena pescato, caffè tradizionali e una spiaggia con acqua limpida e blu (ideale per le nuotate mattutine segui da un caffè greco). Se sei amante dello snorkeling, porta con te maschera e pinne. Se vuoi esplorare altre spiagge di Leros, la strada da Kastello a Panteli ti porta alla baia di Vromolithos, dove troverai una spiaggia organizzata con boschetti di tamerici per l'ombra naturale (se cerchi un po' di privacy).

Consiglio: le vacanze a Leros e il cibo vanno d'accordo come il latte e il miele. Oltre alle eccellenti taverne di Panteli, spiccano due ristoranti: Il primo è la taverna di pesceEl Greco ospitata in un vecchio edificio in pietra ristrutturato. Prova il carpaccio di polpo, l'insalata di Leros con sgombri salati e la pasta con pesce fresco e gamberi. Poco più avanti si Sweet & Salty Leros,dove potrai soddisfare la voglia di dolce con prelibatezze locali come dolci al cucchiaio, marmellate, loukoumia (delizia turca) e un galaktoboureko (torta alla crema di latte) che è fuori dal mondo, oltre a patsavouropita (una torta tradizionale con diversi tipi di formaggi) e liquori locali.

Esplora Agia Marina, il cuore di Leros

La città costiera di Agia Marina è diventata un tutt'uno con Platanos nel corso degli anni, diventando di fatto il più grande insediamento di Leros. Camminare per le sue strade acciottolate diventerà parte della routine quotidiana, che si tratti di un caffè mattutino, di un pasticcino pomeridiano o di un aperitivo notturno. È famosa per i suoi palazzi neoclassici con influenze egiziane, le case tradizionali, i cortili pieni di bouganville, le tonalità della terra e le vistose finestre bianche che sottolineano la ricchezza architettonica di Leros. Passeggiando per le strade, incontrerai il Museo Archeologico, dove potrai conoscere la storia di Leros. E non pensarci due volte a prenotare una gita in barca sull'Agios Georgios, un peschereccio in legno situato nel porto di Agia Marina che ti porterà all'avventura sulla vicina isola di Lipsi e su altri splendidi isolotti dai nomi come Aspronisia, Marathi e Arki.

Consiglio: per un ottimo souvlaki, vai da Yparcho grill house in Piazza Roussos a Platanos e per i gyros alla brace ad Agia Marina vai da Kroupia (sono disponibili anche gyros vegani). Mylos (sempre ad Agia Marina) è un altro ottimo consiglio, proprio di fronte a un mulino a vento che si affaccia sul mare (il miglior immobile dell'isola?). Attira visitatori da tutto il mondo per la sua cucina di alto livello e l'ampia carta dei vini. Prova la cernia allo spiedo, i ravioli di pesce crudo e melanzane con branzino e funghi e la taramasalata (salsa di uova di pesce).

Fai una gita in barca all'isolotto di Archangelos

Scoprirai subito che a Leros ci sono molte esperienze oltre alle spiagge, al buon cibo e alla vita notturna. Una visita ad Archangelos, una piccola isola al largo della baia di Partheni sulla costa settentrionale, è una delle mete preferite dagli abitanti del luogo. L'isola ospita alcune capre selvatiche ed è stata classificata come rifugio per la fauna selvatica. Una volta arrivato, puoi farti venire a prendere chiamando l'unica taverna, Stigma Archangelos. A parte questo, trascorrerai il tempo esplorando e nuotando nelle limpide acque blu della spiaggia in cui sei stato lasciato. Non appena ti verrà fame, il tavolo ti aspetterà alla taverna, dove potrai mangiare saganaki (formaggio fritto in padella) innaffiato da ouzo.

Consiglio: non tardare a prenotare i biglietti per Archangelos e un tavolo alla taverna, perché i posti sono limitati. Inoltre, ci sono molte altre spiagge (a seconda delle condizioni meteorologiche): chiedi al capitano le indicazioni.

Assapora l'atmosfera di Alinda

Sicuramente ti troverai ad Alinda prima o poi durante la tua vacanza a Leros. Situata vicino ad Agia Marina, è la parte più sviluppata dell'isola e vanta una spiaggia di 400 metri con tamerici e vegetazione. Ci sono ombrelloni, lettini, armadietti e sport acquatici, oltre alla sabbia fine e dorata e all'acqua limpida e poco profonda che attrae un buon numero di famiglie con bambini. Ad Alinda troverai anche negozi, taverne di pesce, supermercati e persino un autonoleggio.

Consiglio: la Torre Bellenis di Alinda è l'ex casa del costruttore egiziano Parisis Bellenis. Costruita all'inizio del XX secolo in stile neoclassico italiano, è oggi considerata un capolavoro architettonico, con torrette cilindriche e feritoie. Oggi ospita anche il Museo Storico e del Folklore di Leros, con manufatti che includono oggetti di uso domestico come abiti e strumenti musicali e medici. 

Alinda Bay on Leros island Greece
 

Spiaggia e cultura ad Agia Kioura

Leros è un'isola selvaggia e vergine con spiagge meravigliose e una storia singolare. Entrambi questi aspetti si incontrano ad Agia Kioura, sulla costa settentrionale. La spiaggia di Agia Kioura è un caso di amore a prima vista, fatta di sabbia e ciottoli e con un'acqua limpida verde-azzurra. Priva di ombrelloni e altri servizi, non sfigurerebbe in una pubblicità di creme solari. 

Nel frattempo, sul retro della baia di Partheni ti attende un'altra sorpresa: la chiesa di Agia Matrona-Kioura. Si tratta di un edificio tutelato, che contiene affreschi e opere d'arte realizzate da esuli politici durante gli anni della dittatura militare greca del secondo dopoguerra, nota come Giunta, con guardiani e detenuti usati come modelli di riferimento. Un affresco raffigura Cristo come l'ultimo esiliato, in una scena dell'Ultima Cena allestita in una mensa militare. Uno dei detenuti esiliati era Giannis Ritsos, uno dei più famosi poeti greci, che fu ispirato a scrivere una poesia che il grande compositore Mikis Theodorakis avrebbe poi immortalato nella sua ode a quell'epoca.

Consiglio: la spiaggia di Agia Kioura è stretta e piccola, quindi arriva presto durante l'alta stagione. E non dimenticare di portare dell'acqua. 

Goditi più tempo in spiaggia a Dio Liskaria

Seguendo la strada che passa per Alinda, arriverai a Dio Liskaria, una delle spiagge più famose di Leros, particolarmente apprezzata dai giovani che prendono il sole. Al centro della spiaggia troverai un negozio di souvenir, una taverna e il bar Zefyros. Prendi una bibita fresca e rilassati sulla spiaggia (con sabbia e ciottoli fini) o fai una nuotata - e prima che te ne rendi conto, sarà già ora di fare le valigie e rifarle il giorno dopo. Ma assicurati di condividere l'amore per la spiaggia a Leros. Nelle vicinanze si trova la spiaggia di Kryfos, una delle più belle spiagge di Leros, con acque turchesi e un ambiente imponente che si presta alla calma e alla tranquillità. Se arrivi qui al mattino, la solitudine è quasi garantita, ma tieni presente che si gonfia quando arrivano le barche dei turisti.  

Consiglio: è possibile raggiungere la spiaggia di Kryfos in barca dalla taverna Vareladiko proprio accanto al bar della spiaggia. Basta chiamare in anticipo per conoscere gli orari. C'è anche un modo per arrivarci a piedi, ma è una camminata impegnativa.

Lasciati stupire dai colori dell'Egeo ad Agios Isidoros

La bellezza della cappella di Agios Isidoros, a Kokkali, ti incanterà. È la cappella più romantica (e fotografata) dell'isola, che si erge di sentinella su un promontorio roccioso e sembra quasi galleggiare sul mare. Un sentiero di 50 metri in pietra conduce alla cappella, con l'acqua che spruzza sui piedi da entrambi i lati. Qui si celebrano matrimoni e battesimi e, come scoprirai se riuscirai a programmare bene la visita, un tramonto indimenticabile.

Consiglio: non si può pensare di lasciare Leros senza aver scattato una serie di foto delle vacanze. Recati ad Agios Isidoros dopo le 19.30. E capirai perché.

Agios Isidoros chapel on Leros island, Greece
 

Trascorri il pomeriggio a Xirokampos

Nel punto più a sud-est di Leros (a circa 2 km da Lakki e di fronte all'isola di Kalymnos) si trova il pittoresco Xirokampos, un villaggio che sorge in una valle piena di fiori e di cipressi, ulivi e mandorli. Sopra di esso si trova il castello di Paleokastro (o Kastro ton Lepidon), il più antico dei castelli ancora in piedi sull'isola. Nel villaggio si trova una chiesa bizantina dedicata alla Vergine Maria, con un memorabile arazzo a mosaico. In seguito, puoi fare un tuffo sulla spiaggia sabbiosa di Xirokampos (ci sono alberi di tamerici per fare ombra se non hai l'ombrellone) o prendere un caffè in un bar locale. 

Prima di lasciare questa parte dell'isola, è d'obbligo una visita alla cappella di Panagias Kavouradena. La leggenda narra che un pescatore in cerca di granchi (kavouras in greco significa granchio) trovò un'icona della Vergine Maria tra alcune rocce e vi eresse una piccola cappella. Si tratta di uno dei luoghi più belli dell'isola, che sembra quasi essere sorto dal mare, con un piccolo sentiero che vi conduce e un paio di baie rocciose sotto di esso da cui tuffarsi.

Consiglio: anche se la visita alle cappelle non fa per te, visita Panagia Kavouradena solo per vedere l'icona solitaria della Vergine Maria e di Cristo dipinta su un granchio!Xirokampos village by the Association of Leros' Food & Beverage Professionals

Mangia attraverso le tradizioni culinarie di Leros

Un altro punto forte delle tue vacanze a Leros sarà la scoperta del ricco patrimonio culinario dell'isola. Le tradizionali kafenia (dove si può gustare il meze oltre al caffè), le piccole taverne e i ristoranti servono tutte specialità locali come ricette a base di pesce e crostacei cucinate con amore in più di qualche variante. Non perderti il formaggio locale mizithra e il miele di timo, così come le torte, i dolci di mandorla, la soumada tradizionale e il gavafes, un frutto che si ritiene essere un parente della guava e che si trova solo a Leros!

Immergiti in un tesoro di relitti di navi

Si dice che Leros abbia accumulato il maggior numero di relitti della Seconda guerra mondiale dopo la Normandia, cosa che la rende una mecca delle immersioni subacquee. Le immersioni sono condotte sotto la guida di professionisti, in modo che i visitatori possano godere di questo meraviglioso museo sottomarino e immergersi letteralmente nella storia del mondo. Tra i relitti ci sono il cacciatorpediniere Queen Olga e aerei da guerra tedeschi, oltre a gusci di altre navi, reti da siluro e un assortimento di curiosità subacquee.

Consiglio: a Leros ci sono centri di immersione certificati. Anche se sei un principiante, potrai prendere lezioni che ti permetteranno di scoprire la storia subacquea dell'isola e la battaglia di Leros. 

12 cose indimenticabili da fare a Leros

Cerchi un'isola greca che ha resistito alle maree del tempo? Un luogo dal carattere unico, con villaggi di pescatori tradizionali, cucina locale e gente del posto incredibilmente ospitale? Se è così, le vacanze nell'isola di Leros, nel Dodecaneso, fanno al caso tuo. Una volta scoperte tutte le cose da fare a Leros, ripetere il mantra della gente del posto: Una volta conosciuta Leros, non la dimenticherai mai. 

Scopri subito Leros

Mary Retsina
Mary Retsina
Voice Over artist, Travel editor & Podcaster

Mary Retsina was born in Athens, almost on New Year’s Eve. From a young age, she made radio shows which always had the same imaginary guest, Sir Paul McCartney. The dream became a reality and after a very long run in radio, presenting and generally in the world of media, she decided to turn to her great love … travel. 

With Aegean Airlines, she created Ticket to Ride, the first Greek travel podcast, where Greeks shared their travel stories and memories as well as tips from their travels. She is also a member/travel editor of the Lamda3 group, a travel project that publishes a premium coffee table magazine and organises experiences within Greek nature. 

For Mary, travel means being transported. First and foremost, from within because to learn about a new place, you need to be internally transported and to embrace it with an open mind and heart.

Leggi di più

Prenota il tuo viaggio

Stay connected with Greece

Bleecker bag Alphabet blue

Bleecker bag Alphabet blue

25€
Hoop earrings

Thassos Marble hoop earrings

200€
The windmills of Hora

Il Dodecaneso: Un arcipelago fatto apposta per saltare da un’isola all’altra

The amphitheatrically built Old Town of Skopelos

9 delle migliori cose da fare a Skopelos, l'isola Mamma Mia della Grecia

The Changing of the Presidential Guard by the Evzones (special guards) protecting the Tomb on the Unknown Solider

12 edifici storici ad Atene per gli amanti dell'architettura

Aegina harbor

14 cose indimenticabili da fare ad Egina

Discover 12 of the coolest ice cream spots in Athens

12 dei posti più cool di gelato ad Atene

Keramoti port, Kavala

8 delle migliori spiagge vicino a Kavala