10

LE 10 MIGLIORI ESPERIENZE A LESBO

READING TIME
Tutto il tempo necessario per bere un bicchiere di ouzo

Benvenuto a Lesbo! La città natale dell'ouzo, che ti darà il benvenuto con un prelibato caffè nella sua capitale, un bicchiere della tradizionale bevanda dell’isola e delle esperienze indimenticabili. Abbiamo fatto una lista delle dieci migliori esperienze che potrai vivere sull’isola e te le presentiamo. Scegli le attività che meglio si intreccino con il tuo itinerario... e sarà indimenticabile!

La città di Mitilene

La sua storia ha inizio nel X secolo a.C. Le sue imperdibili immagini sono la “Statua della Libertà”, la chiesa di San Therapontas con la sua spledida cupola, la chiesa metropolitana di San Athanasios, alcuni importanti monumenti ottomani, come Geni Tzami (moschea) e la vicina Tsarsi, come anche l’imponente castello del dominio dell’Imperatore Giustiniano. Goditi le passeggiate a Prokymaia, con i suoi fantastici edifici neoclassici, i ristoranti e i bar, le strade di ciottoli della città e la Via Ermou con i suoi negozi moderni, di ouzo e taverne. Nella vicina zona di Vareia, potrai trovare il famoso museo del pittore greco Theofilos così come il Museo di Arte Moderna con opere create da Matisse, Miro, Picasso, e Tsarouhi.

La sola ed unica Molyvos

Case fatte di pietra e legno, piccoli negozi di tutti i tipi, bar e negozi di ouzo, strade con ciottoli. E il castello bizantino, uno dei più ben mantenuti di tutto il Mediterraneo orientale. Passeggia tra la strada principale nel villaggio, esplora il mercato centrale e vai verso il castello: la vista è spettacolare. All’interno del Parco di Molyvos, un vecchio oleificio ha dato vita ad uno degli alberghi più singolari dell'isola. Visitate anche il suggestivo porto pescareccio locale, con i suoi caicchi e pescarecci da traino, in cui le attività commerciali degli isolani non si fermano mai. Qui potrai sederti in un negozio di ouzo e godertene uno abbinato ad un meze.

La foresta pietrificata

Tra i più belli e antichi monumenti del patrimonio geologico mondiale. Questo monumento naturale portetto dall’UNESCO raggiunge un’area di 150.000 metri quadrati con centinaia di tronchi di alberi pietrificati, tanto in piedi che per terra, e rocce vulcaniche. Non c’è bisogno di percorrerlo tutto: il  Museo di Storia Naturale di Sigri  che fa parte della rete mondiale di geo-parchi dell’UNESCO soddisferà la tua curiosità.

Il tempo si è fermato nella foresta pietrificata di Lesbo

Villaggi autentici

I villaggi di Lesbo sono ospitali e aperti a tutti. Vale la pena esplorarne i seguenti:

  • Plomarila patria dell’ouzo, con un mercato centrale ricco di vita e vecchi negozi di caffè che ti offriranno il caffè greco tradizionale.
  • Agiasos:un ben conservato villaggio tradizionale ai piedi del Monte Olimpo. Tra le sue vie di ciottoli, troverai negozi che vendono sculture di legno e tessuti. Esplora la Chiesa di Panagia con la sua immagine miracolosa risalente al IV secolo.
  • Petra: uno dei villaggi più suggestivi di Lesbo, con una vista incredibile dalla Chiesa di Panagia.
  • Skala Sykamias: qui, le vecchie case borghesi ti impressioneranno – come anche la cappella di Panagia Gorgona.
  • Asomatos: qua potrai comprare sculture fatte di legno, marmellate e dolci fatti in casa.
  • Mantamados: questo villaggio è famoso per i suoi prodotti caseari freschi e per le sue ceramiche. Esplora i lavoratori di ceramica direttamente nei loro laboratori e scopri come fanno a creare le loro opere con il tornio. Nella stessa area, al di fuori del famoso Monaster di Taxiarchis, potrai trovare un pittoresco negozio di caffè che ti delizierà con le sue loukoumades (ciambelle tradizionali) e altri prodotti locali all’ombra degli alberi di platano.
  • Agia Paraskevi: qui, durante l’ultimo fine settimana di giugno, si tiene la famosa “Festa dei Tori”. 
  • Sigri: la ripresa dell’usanza di Ai Yianni Klidona si tiene il 24 luglio, seguita da un festival popolare dove vengono accesi tanti fuochi e la gente del luogo si riversa per le strade del villaggio.

Spiagge indimenticabili

259 chilometri di costa, nove spiagge premiate con Bandiere Blu nel 2014, e acque super limpide, profonde il giusto per immersioni subacquee.

  • A Molyvos, troverai delle spiagge ben organizzate con bar sulla spiaggia, e potrai mangiare pesce fresco nelle taverne adiacenti.
  • A Eftalou, potrai godere delle sorgenti termali come dell’acqua limpida e pulita della sua spiaggia molto conosciuta.
  • A Tarti, al Golfo di Gera, potrai pescare e mangiare frutti di mare freschi nelle piccole taverne.
  • A Skala Kalloni, con la sua splendida spiaggia, potrai bere ouzo e provare le famose sardine.
  • A ovest dell’isola, a Sigri, potrai nuotare al di sotto di un castello, mentre i servisti potranno scegliere la vicina spiaggia di Faneromeni.
  • I gruppi di giovani di solito si riuniscono nelle spiagge ben fornite di Skala Eressos, Kanoni e Agios Ermogenis vicino alla capitale.
  • Per le famiglie in vacanza si può optare per le spiagge di Petra, Vatera con la spiaggia organizzata per gli spor acquatici, Anaxos con le sue taverne e la splendida vista dal Castello di Molyvos, e anche alle ben organizzata spiaggia di Tsamakia, vicino a Mytilini.
  • Per le persone che preferiscono stare più isolate, si può scegliere le spiagge di Tsonia, Chrousso, Chryssi Akti e Antissa.

Agios Isidoros, the main beach of Plomari

Ouzo porta la felicità nei cuori

La sua storia ha inizio con i greci di Alessandria e Smirne, che furono esperti nelle tecniche di distillazione sin al quindicesimo secolo. Molti secoli dopo, i famosi rakitzides produssero una bevanda con anice ed altre erbe profumate, per intrattenere la borghesia dell’Impero Ottomano. A seguito della catastrofe dell’Asia Minore, i rakitzides si trasferirono in Grecia e l’ouzo trovò una casa perfetta a Lesbo, grazie ai suoi vigneti e alla buona qualità dell'anice. Potrai gustarlo liscio o con acqua, e unirlo con mezedes di tutti i tipi, tra cui pesce fresco, le famose olive e l’olio di Mytilini, e il delizioso ladotyri, formaggio con latte di pecora.

Degustazione del tradizionale ouzo di Plomari

 

Traditional ouzo

Per una singolare esperienza, potrai provare l’ouzo assieme alle famose sardine di Kalloni. E provare anche qualche altra specialità locale: koutavakia (squalo piccolo fritto), pastinaca, giouslemedes (piccola torta di formaggio e menta), fiori di zucca ripieni di formaggio e lakerda (bonito stagionato).

Sorgenti termali e cascate

Potrai trovare uattordici cascate per tutta l’isola e alle sorgenti tremali di Thermis, Lisvorios, Gulf of Gera, Eftalou, e Polihnitou... e potrai ritivalizzare il tuo corpo e la tua anima. Nell’area di Eressos, in un ampio uliveto, potrai trovare un centro di meditazione che fornisce anche trattamenti del famoso e mistico filosofo indiano, Osho.

Siti archeologici

L’Antico Teatro di Mytilini, nell’area di Kamares è stato costruito negli anni ellenistici e ha una capacita di più di diecimila spettatori. Il tempio ionico di Messa vicino ad Agia Paraskevi è uno dei più significativi monumenti e attrazioni di Lesbo, con l’Antico Tempio di Klopedi, vicino Agia Paraskevi, e l’Acquedotto Romano di Moria, appena fuori la capitale.

Archaeological Museum of Mytilene

I monasteri

Sensazionali tradizioni, tesori e inestimabili cimeli risalenti alla religione ortodossa: la miracolosa icona “bassorilievo” dell’Arcangelo Michele a Mantamado, si dice fosse fatta di argilla e sangue. Più in basso del Monastero di Limonas “Iero Vima”, c’è una fontana dalla quale fuoriesce acqua sacra. Il Monastero di Pammegiston Taxiarchon è stato costruito nel sedicesimo secolo. Quello di San Giovanni il Teologo sembra essere una fortezza, e grazie alla sua posizione in cima al Monte Olimpo, viene chiamato “Ypsilos” (alto).

Tranquil Sunrise over Limonos hills on Lesbos island

 

Osservazione degli uccelli

La sua posizione nel Mar Mediterraneo orientale e la vasta varietà di aree umide fanno in modo che venga visitata da uccelli migratori provenienti da Asia, Africa ed Europa – non meno di 134 specie differenti! Potrai scoprire quelli dell’Agia Paraskevi, Dipios – Larsos e Kalloni, che è il luogo di nidificazione per alcuni uccelli rari e quasi estinti. Gli amanti della natura e gli scienzati potranno osservare le cicogne sia bianche che nere, Ruddy, avocette, taccole, shag e fenicotteri rosa. Le piccole isolette di Glaronisi e Myrmingi sono una zona protetta di uccelli selvatici ed è presente un osservatorio ecologico ad Agios Georgios.

Read Also

Here is a selection of stories you may also like
Zante - Zakynthos

L’infinita estate Greca

The peak of Mt Olympus

8 esperienze sul mito del Monte Olimpo

Myrtos beach, Kefalonia

10 ricordi bellissimi di Cefalonia che porterai a casa con te

View of Santorini island from Thirassia

Scopri le alternative delle Cicladi vicine a Santorini

The most famous village in Karpathos island, with panoramic views

8 le ragioni che vi faranno venire la voglia di esplorare Karpathos

8 indimenticabili cose da fare, conosciute e nascoste, a Kalymnos

Hora's famous castle, majestic views of the Aegean, windmills and whitewashed homes make up a remarkable traditional settlement

5 motivi per cui Astypalea sarà il tuo ritrovo estivo preferito