CORFÙ

LA GRANDE SIGNORA DELLE ISOLE IONIE

Guarda il video
La vecchia città di Corfù dall'alto

Un forte maestoso, sentieri romantici e spiagge dove la vegetazione si fonde con il mare di zaffiro.

Corfù, la Grande Signora dello Ionio, è caratterizzata da una serie di immagini mitiche: Nausica, la figlia del re Alkinoos, che salvò Ulisse quando aveva naufragato nel Paese dei Feaci, che molti hanno identificato con l'isola di Corfù; Sissi, la triste imperatrice d'Austria e il palazzo di Achilleion che costruì; il maestoso Mon Repos, la residenza estiva del 19o secolo costruita per l'Alto Commissario Inglese e l'Osservatorio del Kaiser, da dove Guglielmo II guardava l'iridescente Ionico.

Altrettanto maestose sono le cittadine iconiche ville, il Porticato di Listòn, la Spianada - la più grande piazza cittadina dei Balcani. Veneziani, Inglesi, Francesi, Russi, Greci vissero e prosperarono qui lasciando il loro segno nei numerosi luoghi e attrazioni dell'isola. Hanno prodotto una cultura diversa che scoprirai in ogni nota musicale delle bande musicali di Corfù, in ogni bicchiere di liquore al kumquat, nei labirintici vicoli di Campiello, in ogni storia d'amore che si accende nel Canal d'Amour. Corfù - o Kerkyra come è il nome in greco - ti sedurrà sicuramente.

 

Cose da fare a Corfù

Il centro storico di Corfù: una scena uscita da un film classico
L'Unesco ha dichiarato il centro storico dell'isola patrimonio mondiale dell’ umanità. Gli edifici maestosi con influenze neoclassiche ti stupiranno. Chi non sarebbe impressionato dal Palazzo di San Michele e San Giorgio, dal porticato di Listòn, dalla Società di Lettura, dalla cattedrale cattolica, dalla rotonda di Maitland, dal Parlamento ionico e dalla villa della famiglia Kapodistrias? Nei famosi vicoli di Campiello, con i bucati appesi alla fune sopra di te come passi e negli hotel lussuosi con i loro ospiti VIP, ti sentirai come una star in un film d'epoca.


I custodi della città
Sul lato orientale della città, la costa rocciosa coronata da due cime basse ha dato il nome Koryfo (Κορυφώ) - Corfù (che significa picco) all'isola. Si entra nel Forte Vecchio (Palaio Frourio), costruito nel 16o secolo, attraverso un ponte sopra un fossato di acqua di mare. Comprende la Porta Soranza, la caserma inglese, i leoni alati di San Marco, la Madonna del Carmine, il bastione Savorgnan, la Torre del Mare e la Torre della Terra (Castel del Mar, Castel della Terra) e la chiesa di San Giorgio, costruita dagli Inglesi, che assomiglia a un tempio dorico.

È un museo all’ aperto e ogni vista è un viaggio nel tempo. L'altro guardiano, il Neo Frourio (Nuova Fortezza) capolavoro di architettura militare costruito dai Veneziani tra il 1572 e il 1645, sovrasta il confine nordoccidentale della capitale.  È una fortezza con piani e angoli che ricordano il periodo cubista di Picasso e di Braque.


Immagini di Corfù



Attrazioni fotografiche: Cannone e Pontikonissi
Il marchio distintivo dell'isola di Corfù sono in realtà due altre isole! Sono la lillipuziana Pontikonissi, che si traduce come Isola del topo, abbastanza grande da contenere il monastero del Pantokrator, e proprio accanto ad essa, la famosa isoletta di Vlacherna, con il suo monastero del 17o secolo dedicato alla Vergine Maria, collegata alla terraferma da una stretta strada rialzata. La messa si tiene qui il lunedì di Pasqua.

Un miracolo della natura: le spiagge di Sidari e il Canal d'Amour
Se nuoti nel Canal d'Amour, il mito dice che troverai la tua anima gemella. Il passaggio naturale creato fra le rocce lisce è come una galleria. A Sidari potrai goderti due altre spettacolari spiagge di sabbia con formazioni di arenaria.

Località mitiche: Paleokastritsa e Angelokastro
A Paleokastritsa, la località turistica più famosa dell'isola, un lussureggiante strato di verde è drappeggiato attraverso sei insenature rocciose. Alcuni studiosi sostengono che questo era il sito del mitico palazzo del re Alkinoos, dove soggiornò Ulisse. Il Monastero di Panaghiàs fu fondato nel 1225. Da lì raggiungi il famoso Angelokastro, costruito agli inizi del 12o secolo, con la sua chiesa di Aghia Kyriakì nascosta in una piccola grotta.

Pasqua a Corfù: una delle più belle della Grecia
Una destinazione popolare in Grecia, Corfù ti offre tanti motivi per visitarla. Uno di questi è la sua celebrazione di Pasqua molto speciale e famosa in tutto il mondo. La Società Filarmonica di Corfù, Venerdì Santo, accompagna la processione dell'epitaffio di Cristo e la folla segue i resti del patrono dell'isola, San Spiridione. La mattina seguente, Sabato Santo, ‘’piove botides’’ - vasi di argilla- gettati nelle strade dai balconi delle case. Ti consigliamo di mantenerti a una distanza di sicurezza! Pasqua a Corfù è qualcosa che dovresti provare almeno una volta nella vita.

Palazzo Achillion: la consolazione di un'imperatrice
Il passato imperiale dell'isola potrebbe essere la ragione per cui è considerata una delle destinazioni più glamour e lussuose della Grecia. L'imperatrice Elisabetta d'Austria-Ungheria, la leggendaria Sissi, scelse Corfù per costruire il suo palazzo, un luogo in cui trovò consolazione dopo il suicidio di suo figlio Rodolfo. Si tratta di un elegante edificio in stile pompeiano con lussuosi soggiorni in stile neoclassico. Negli splendidi giardini potrai ammirare la famosa statua di Achille in agonia.

Mon Repos: il sogno di un aristocratico
L'alto commissario Inglese Frederick Adam costruì questa residenza estiva per la moglie, Nina Palatianou, che era di Corfù. Situata in un paesaggio di rara bellezza, occupa la località dell'antica Corcira, come veniva chiamata la città. La villa ospita il museo di Palaiopolis e i giardini botanici con oltre 2.000 rare specie di piante provenienti dalle colonie britanniche.

Spiagge di tutti i tipi
Glyfada, Dasià, Ermones, Paleokastritsa, Sidari, Kavos (famosa per le feste rumorose), Kontokali, Benitses, Halikounas ... l'elenco delle spiagge non ha fine, da insenature pittoresche appartate a grandi e vivaci tratti di sabbia con bar sulla spiaggia, taverne, negozi e sport acquatici. Molte spiagge vantano anche hotel di lusso.


Le gemme nascoste di Corfù


Naviga lontano ... verso le isole Diapontia
Meta preferita dei navigatori, le isole Diapontia a nord di Corfù sono ideali per immersioni e pesca.

Miracoli culinari
Pastitsada (manzo in salsa di pomodoro accompagnato da grossi bucatini), sofrito (carne di manzo cotta in olio d'oliva e vino) e bourdeto (stufato di pesce) sono tra le prelibatezze regionali che si possono gustare in cucine, taverne tradizionali e ristoranti. Arricchiranno le tue vacanze con gli aromi e i sapori dello Ionio.

I sentieri di Corfù
Scopri la ricca flora e fauna dell'isola e i vecchi insediamenti abitativi a piedi o in bicicletta. Tra le gemme nascoste ci sono Pantokratoras, un luogo incantevole vicino alla laguna di Korission a sud e l'area intorno al settentrionale lago di acqua salata di Antinioti, dove puoi trovare meravigliosi percorsi che riempiranno le tue vacanze di momenti unici.