Located above the temple of Apollo, the ancient theatre looks over the entire sanctuary and a valley of olive trees
EXPERIENCE

Percepisci l’aura del sito archeologico di fama mondiale di Delfi

Visitare il sito Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO di Delfi significa fare un viaggio nel cuore della Grecia antica, mitica e spirituale, e - secondo la leggenda - al centro del mondo.
Durata
3 - 4 Ore
Per stagione
Tutto l'anno

OVERVIEW

La leggenda narra che Zeus liberò due aquile, una da est e una da ovest, e che nel punto in cui si incontrarono - a Delfi – fosse collocato l’ombelico del mondo. In effetti, il sito religioso che successivamente vi si sviluppò, a partire dal VI secolo a.C. e fino ai tempi dei romani, era considerato il più importante del mondo antico, e attirava tutte le genti, dai governanti ai cittadini comuni, che vi si recavano per consultare il suo rinomato oracolo riguardo a questioni di guerra e di stato, così come per l’assoluzione dai loro peccati.
 
Due millenni e mezzo dopo, è sorprendente pensare che Delfi stia ancora attirando un pubblico internazionale, questa volta in veste di sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO a poco più di 2 ore da Atene.
 
La tua prima impressione sarà che le aquile di Zeus abbiano effettivamente avuto un ottimo occhio per la collocazione. Sulle pendici del Monte Parnasso e con ampie vedute sulla valle del Pleistos fino al mare, l’ambientazione contribuiva chiaramente all’effetto generale. Anche solo la vista del posto sarebbe stata inebriante - prima ancora che le profezie di Apollo (il dio a cui era dedicato il santuario) venissero recapitate attraverso le famose affermazioni della Pizia, l’indovino, alquanto vaghe ma nondimeno di ispirazione.

Imparerai che a Delfi c’è molto di più del suo solo Oracolo. Man mano che il santuario cresceva, accumulava ricchezza. Vittoriosi ateniesi, spartani, macedoni e altri governanti sarebbero tornati con offerte di statue e monumenti, tutti ospitati nel sito. Inoltre vi si svolgevano eventi artistici e sportivi, tra cui i quadriennali giochi panellenici e della Pizia (secondi solo ai Giochi olimpici).

Leggi di più Read Less

DON'T MISS

Il Tesoro ateniese 

Il tesoro meglio conservato tra quelli che comprendono monumenti e doni delle città vittoriose, questo è uno degli edifici più impressionanti del sito. Esistevano altri tesori (di Argos, Sifnos, Beo ...), ma è solo il tesoro ateniese, parzialmente ricostruito, che ci consente di comprendere la loro funzione nel mostrare i doni.

Il tempio di Apollo

Non importa che rimangano solo sei colonne doriche spezzate, della struttura più importante di Delfi. Questo è il luogo in cui la Pizia recitava le profezie di Apollo. Le rovine che vediamo oggi risalgono al IV secolo a.C., ma il tempio fu costruito sui resti di templi precedenti, risalenti al VII secolo a.C.

Il Tholos di Atena Pronaia

Ogni pellegrinaggio a Delfi iniziava da qui. Un edificio circolare del IV secolo a.C., il Tholos è il luogo in cui i visitatori offrivano un sacrificio ad Athena Pronaia, considerata la guardiana della Pizia, prima di recarsi al Tempio di Apollo a circa 800 metri di distanza. Originariamente era costituito da 20 colonne doriche disposte intorno a 10 colonne corinzie.

Il teatro antico

Costruito originariamente nel IV secolo a.C., il teatro di Delfi era la dimora artistica del santuario. Situato sopra il Tempio di Apollo, si affaccia sull’intero sito e su una valle di ulivi. Dopo diversi restauri, incluso uno dopo la visita dell’imperatore Nerone nel 67 d.C., poteva accogliere fino a 5.000 persone. Oggi viene ancora utilizzato per rappresentazioni teatrali.

Lo stadio

Percorrendo la Via Sacra sopra il teatro, si raggiunge lo stadio che, dopo diversi lavori di ristrutturazione, poteva ospitare circa 6.500 spettatori. Il giochi panellenici e successivamente i giochi della Pizia si tenevano in questa sede ogni quattro anni, così come i festival musicali.

La primavera castaliana

La fonte sacra di Delfi è il luogo in cui i viaggiatori facevano il bagno dopo il lungo viaggio verso il santuario. Chi si fosse trovato qui per competere in un evento atletico, si sarebbe semplicemente lavato i capelli, mentre gli assassini in cerca di assoluzione si sarebbero immersi interamente. 

Il Museo Archeologico

Dovresti assolutamente dedicare una buona quantità di tempo ad esplorare le 14 sale del Museo Archeologico di Delfi. I reperti recuperati dal sito includono la statua in bronzo splendidamente conservata del Cocchiere, la Grande Sfinge di Naxos, due Kouroi a misura d’uomo e il fregio del Tesoro sifneico.

Leggi di più Read Less

Da Atene:

  • In auto: 185 km (2 ore e 20 minuti)
  • Con KTEL: è disponibile un servizio giornaliero regolare dalla stazione degli autobus di Liosia.

Ulteriori informazioni

Da Arachova:

  • In auto: 10 km (15 minuti)
  • Il sito archeologico di Delfi è aperto tutto l’anno (tranne durante le festività nazionali).
  • I mesi estivi di punta (luglio-agosto) sono pieni di gente e caldi, quindi è consigliabile visitare il sito la mattina presto o il pomeriggio.
  • Sito archeologico: 
    Biglietti: € 12 (€ 6 ridotto) - Nel biglietto è compreso l’ingresso al Museo Archeologico
    Tutti i giorni dalle 8: 30-16: 00
    Ulteriori informazioni

La migliore esperienza puoi goderla in primavera quando gli oliveti e i fiori di campo sono in fiore e in autunno, quando una foschia mattutina aggiunge spesso un’aura magica.

  • Autunno
  • Primavera
  • Estate
  • Inverno
  • C’è poca ombra e il sito archeologico è vasto, quindi non dimenticare cappello, occhiali da sole e crema solare e una bottiglia d’acqua.
  • Vale la pena controllare le previsioni del tempo prima della visita, in particolare all’inizio e alla fine dell’anno.
  • Nella città di Delfi (a 500 metri dal sito archeologico) troverai taverne, caffè ecc.
  • Indossa calzature comode.
  • Puoi scegliere il tuo alloggio in base alla stagione. In primavera o in estate, vai a Galaxidi o Itea, mentre il fascino montano di Arachova è perfetto per l’autunno e l’inverno. Tutti i paesi hanno ottimi hotel e ristoranti e sono pieni di vita.
  • Per apprezzare appieno la storia di Delfi, vale la pena assumere una guida turistica.
  • Il sito archeologico è adatto a visitatori con disabilità.

Sono necessarie circa 3-4 ore per visitare il sito e il museo archeologico.

VIAGGIARE CON RESPONSABILITÀ

Ti preghiamo di aiutarci a conservare la magia del nostro patrimonio, anche per le generazioni future, seguendo tutte le regole base fornite per la visita dei siti archeologici.

Evita di toccare rovine o monumenti. Gli oli naturali rilasciati dal contatto con le dita possono essere estremamente dannosi per i resti archeologici.
Resta sui sentieri indicati e rispetta le persone che stanno visitando il sito con te.
Usa i bidoni dati in dotazione o, se necessario, porta con te la spazzatura.
Se c'è un cartello con la scritta "No fotografie con il flash", rispettalo. È per la protezione dei monumenti.
Utilizza una bottiglia di acqua riutilizzabile per cercare di ridurre al minimo l'uso della plastica.
È vietato fumare.
Non sono ammessi animali domestici (ad eccezione dei cani guida) nei siti archeologici.
YOU NEED TO KNOW ·
DESTINAZIONE

Delfì

L’ ombelico della terra e un regalo all'umanità
Scopri
The best experience is in spring when the olive groves and wildflowers are in bloom

See also

You might be interested in
Ancient Olympia was one of the most sacred and glorious sanctuaries of the ancient world

Senti lo spirito dell’antica Olimpia

Τhe Temple of Demeter, the 6th-century BC sanctuary dedicated to the goddess of harvest and fertility

Una visita al Tempio di Demetra a Nasso

View of Acropolis and Odeon of Herodes Atticus

La ricchezza culturale di Atene in una passeggiata

The Museum of Cycladic Art presents us with artwork so elegant that it still influences fashion trends today

Un tour del Museo d'Arte delle Cicladi di Atene

Goulandris Museum of Modern Art in Athens is a gem of a museum and a dream that was more than 30 years in the making

Un tour del Museo d'Arte Moderna di Goulandris ad Atene