ASTIPALEA

DOVE IL DODECANESO INCONTRA LE CICLADI

Vista panoramica della Signora del Mar Egeo

Purezza, tranquillità, ospitalità, splendide spiagge e tesori nascosti: il luogo ideale per una vacanza fuori dal tempo


Astipalea è stata soprannominata “La farfalla dell’Egeo”, in parte per la sua forma peculiare e in parte per la bellezza del paesaggio. Per chi sia disposto a viaggiare fuori dai sentieri battuti, è amore a prima vista. Al margine sud-orientale dell’Egeo, nel Dodecaneso (non nelle Cicladi come qualcuno potrebbe pensare), c’è un’isola ricca di immagini ed emozioni. Molti rimangono per sempre devoti a quest’isola dalla luce bianca, con le sue acque cristalline, le spiagge assolate, il patrimonio storico e gli ospitali abitanti.



Cosa fare ad Astipalea


“Astropalia”
Somiglia a una tradizionale hora delle Cicladi, anche se fa parte del Dodecaneso. Il suo famoso castello, la maestosa vista sul Mar Egeo, i mulini a vento e le case imbiancate contribuiscono a dar vita a un notevole insediamento tradizionale. Hora, o Astropalia come la chiamano i locali nel loro dialetto, è il paese più grande dell’isola, con una varietà di opportunità per mangiare e divertirsi.

Il castello sulla collina
In cima alla collina, il famoso castello in pietra di Astipalea che sovrasta la Hora è un’attrazione speciale. Eretto dalla famiglia Quirini nel XIII secolo, costituiva un tipico insediamento fortificato, costruito per la protezione dai pirati. Ma con il crescere della popolazione dell’isola, le case tracimarono oltre il castello e sul pendio e oggi raggiungono i piedi della collina e il porto di Pera Gialos.

Per godere di tutto ciò che Astipalea ha da offrirvi, volate con Aegean.

Spiagge, pure e seducenti
Le spiagge di Astipalea possono non avere un’aria cosmopolita, ma hanno altro da offrire: acque trasparenti, relax e tranquillità. La spiaggia più bella dell’isola è Kaminakia, ma anche Vatses, Livadi, Steno e Psili Ammos sono incantevoli.

La Vergine Maria all’ombra del castello
Fondata nel 1762 da Sant’Anthimos, Panagia Portaitissa è una delle chiese più belle dell’Egeo. Imbiancata, con un imponente campanile e una cupola d’argento, è situata proprio sotto il castello, a Rodia, un luogo poetico il cui nome deriva dai melograni (rodia) che una volta crescevano nelle vicinanze.

Nel giardino dell’isola
Livadi è una valle fertile con agrumeti e vigneti. Le case sono inondate di fiori e sono disseminate lungo un torrente che termina in una delle spiagge più belle e popolate dell’isola, piena di caffè e ristoranti.


Immagini di Astipalea



Gioielli nascosti di Astipalea


Case da bagno ellenistiche
A Maltezana (Ascensione) si trovano le famose Terme di Talara, con le loro tipiche piastrelle blu e i mosaici del periodo ellenistico. Gli esperti ritengono siano unici per la loro particolare composizione, che rappresenta le stagioni e i simboli dello zodiaco.

Le stalattiti e le stalagmiti di Negrou
La Grotta di Negrou a Vatses presenta imponenti formazioni di stalattiti e stalagmiti che si intrecciano con i miti sui pirati e sui tesori che vi hanno sepolto. Dalla spiaggia è possibile fare un’escursione (45 minuti) alla grotta, oppure raggiungerla in barca.

Arrampicata su roccia a Astipalea
Regalatevi una scarica di adrenalina. A Ftera, a soli 20 minuti dalla hora dell’isola, si trova un sito per arrampicate. Il rilievo delle rocce calcaree ha creato due siti per arrampicate, offrendo circa 20 percorsi di varia difficoltà. Siete pronti?