Finikas Ave. - Neratzia Castle, Kos, Greece
EXPERIENCE

Una passeggiata tra i luoghi di interesse culturale della città di Kos

Basta indossare un paio di scarpe comode e i luoghi di interesse storici del centro storico di Kos iniziano a raccontare la loro storia. 

Thrace region-id="pin-13"; Macedonia Macedonia Epirus Thessaly Sporades Ionian Islands Western Greece Central Greece Attica Peloponnese Crete Cyclades North Aegean Islands Dodecanese Dodecanese Karpathos Astypalea Tilos Sitia Faistos - Matala Patmos Kastelorizo Kasos Kos Leros Halki Rhodes Symi Sfakia - Loutro Rethymno Elounda - Agios Nikolaos Agia Galini Plakias Hersonissos - Malia Ierapetra Heraklion Chania Nisyros Ikaria Lipsi Tzia - Kea Thasos Samos Lesvos Samothrace Limnos Chios Kalymnos Paros Naxos Zante - Zakynthos Lefkada Corfu Santorini Milos Kythnos Kimolos Serifos Syros Sifnos Koufonisia Ios Kefalonia Mykonos Paxi Ithaca Arta Ioannina Tinos Parga - Sivota Metsovo Anafi Sikinos Folegandros Donousa - Iraklia - Schinoussa Antiparos Zagori Mountainous Arkadia Porto Heli - Ermioni Preveza Amorgos Andros Delos Messolongi Ancient Olympia Aegina Kythira Archea Epidavros Patra Nafplio Kardamyli Kalamata Ilia Corinth Western Messinia Kalavryta Elafonissos Nafpaktos Spetses Poros Hydra Alexandroupolis Pylos Mycenae Monemvasia Loutraki Piraeus Athens Arahova Xanthi Galaxidi Mystra - Sparta Mani Edipsos Karpenisi Delphi Chalkida Karystos Evia Skyros Vergina Alonissos Volos Karditsa Skopelos Skiathos Kastoria Thessaloniki Prespes Agios Athanasios Edessa Serres Veria Larissa - Tempi Elati - Pertouli Trikala Pelion Meteora Drama Ammouliani Mount Athos - Ouranopolis Nymfeo Mount Olympos Katerini Halkidiki Grevena Lake Kerkini Naoussa Kozani Kilkis Kavala Pella Lake Plastira
Durata
Tutto l'anno
Per stagione
Μaggio-Giugno & Settembre-Ottobre

PANORAMICA

Quando si tratta di apprezzare l'eredità culturale di Kos, può essere difficile guardare oltre Ippocrate. Il padre della medicina moderna nacque qui nel V secolo a.C. e ispirò il centro di cura dell'isola, noto semplicemente come Asclepion (in onore del dio della guarigione). Ma come stai per scoprire, questo è solo l'inizio della storia quando esplorerai gli affascinanti luoghi di interesse della città di Kos. 

L'importanza storica di Kos risale ai Minoici (la civiltà più antica d'Europa) e comprende alcune delle conquiste più memorabili dell'Antica Grecia e dell'epoca ellenistica, nonché l'occupazione romana dell'isola dopo l'82 a.C., quando era una colonia orientale dell'Impero Romano.

La storia riprende durante l'occupazione veneziana di Kos nel 1204 d.C. e continua durante l'epoca ottomana (dal 1522) e l'occupazione italiana di Kos Rodi e delle altre isole de Dodecaneso durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo un breve periodo di gestione da parte degli inglesi nel dopoguerra, Kos è stata reintegrata nello Stato greco nel 1948.

Tutto questo rivive durante una passeggiata tra i punti di riferimento della città di Kos, con templi e manufatti antichi, palazzi e monumenti di epoca romana, il castello medievale di Neratzia, nonché moschee di epoca ottomana e architettura italiana. Il ricordo indelebile sarà il modo in cui tutto questo si fonde senza sforzo con il trambusto quotidiano dei bar e dei ristoranti e le piste ciclabili della Kos moderna.

Leggi di più Read Less

DA NON PERDERE

I luoghi di interesse culturali imperdibili della città di Kos

Il Museo Archeologico

Il Museo Archeologico, in Piazza Eleftherias, è il luogo ideale per iniziare la visita culturale dei luoghi di interesse della città di Kos. Ti aiuterà a contestualizzare il tutto. Ma prima di entrare, ammira l'edificio, completato nel 1935 durante l'occupazione italiana di Kos. Una volta entrati, potrai ammirare alcuni dei più importanti manufatti rinvenuti nei siti che stai per visitare. Tra i pezzi forti del periodo greco antico, il busto di Hera nel corridoio e le imponenti sculture di Ippocrate ed Ermes.

L'Antica Agorà   

Il primo luogo di interesse all'aperto della città di Kos si trova a soli 200 metri di distanza, nel quartiere di Limenas, vicino al porto. L'antica Agorà era il centro amministrativo e commerciale dell'antichità e, come è ovvio, ha contribuito a molti dei più importanti reperti archeologici dell'isola. Risalente al V secolo a.C., l'Agorà era molto più di un mercato: gli scavi hanno portato alla luce mosaici, templi e statue, nonché gallerie e altri edifici commerciali che servivano il vicino porto antico. Tra i resti più importanti vi sono templi dedicati ad Afrodite ed Ercole e una basilica cristiana del V secolo d.C..

Il tempio di Dioniso  

A pochi passi dall'Agorà antica si trova un altare dedicato all'antico dio del vino e del piacere (molto amato qui, secondo statue e incisioni trova altrove a Kos) risalente al II secolo a.C., un periodo di grande prosperità per l'isola. Il fregio dell'altare (oggi conservato nella sala del Castello di Neratzia) raffigura una battaglia delle Amazzoni e l'entourage di Dioniso con satiri e menadi. Dell'altare rimane solo un muro di pietra della parte superiore delle fondamenta e l'ingresso, ma accanto si trovano parti di un tempio dorico di epoca ellenistica (anch'esso apparentemente dedicato a Dioniso).

Casa Romana

È ora di esplorare completamente l'epoca romana di Kos, a partire dalla Casa Romana, un palazzo di 36 stanze con tre atrii, ciascuno con una fontana di marmo. Gli affreschi e i mosaici pavimentali offrono un'idea dell'arredamento lussuoso di una residenza aristocratica in epoca romana; molti dei dettagli di cui godiamo oggi sono il risultato di un progetto di restauro degli anni Quaranta. Potrai ammirare mosaici pavimentali con opere d'arte raffiguranti animali (come il leopardo, la tigre, i delfini e altri animali marini) e statue di ninfe, del dio Asclepio e della dea Atena. Lo stile architettonico è stato paragonato a quello di Pompei.  

Odeon romano

A ovest della Casa Romana si trova uno dei più luoghi di interesse antichi di Kos, l'Odeon romano, ora restaurato. Era più che un luogo per eventi musicali e culturali, poiché qui si riuniva il Senato di Kos, con 14 file di posti a sedere (9 sono state restaurate) per una capacità di 750 posti. Mentre ammiri l'anfiteatro, pensa che in origine era coperto e riccamente decorato con statue e altre opere d'arte (tra cui la statua di Ippocrate nel Museo Archeologico) ed era collegato a laboratori e altri edifici. Ancora oggi viene utilizzato per ospitare eventi culturali.

Zona archeologica occidentale

Il prossimo assaggio dell'antica Kos è in realtà un intero quartiere di tesori archeologici, noto come Zona Archeologica Occidentale. Tra le antiche colonne, i muri e gli archi, troverai il Gymnasium, risalente al II secolo a.C., dove gli atleti si preparavano e si lubrificavano prima di gareggiare nel vicino Stadium (lungo circa 180 m e largo 30 m). Ci sono anche tre serie di Bagni Romani (il Porto, il Bagno Settentrionale e il Bagno Occidentale) che avrebbero incluso intricati meccanismi di riscaldamento, oltre a basiliche cristiane e altre gemme che raffigurano la vita quotidiana nell'antichità.

Castello di Neratzia

Si fa un salto nel Medioevo e si entra nel mondo dei cavalieri a cavallo tornando al porto di Kos (l'unica passeggiata lunga, circa 1,2 km) e visitando il Castello di Neratzia (o Castello dei Cavalieri di San Giovanni). Costruito nel XIV e XV secolo, il castello occupava originariamente un isolotto collegato alla terraferma da un ponte levatoio (il terreno è stato poi unito alla terraferma, ma il ponte levatoio è rimasto). Si arriva percorrendo il viale Finikon (Palme) - la principale pista ciclabile della città di Kos - e, entrando nel castello, si viene accolti da due fortificazioni (interna ed esterna) e da una torre circolare a ciascuno dei quattro angoli. Cerca le iscrizioni dei cavalieri e degli altri nella pietra.

Il Platano di Ippocrate

Proprio accanto al castello si trova un altro punto di riferimento per sempre associato al figlio più famoso di Kos. Il Platano di Ippocrate è presumibilmente il luogo in cui il buon medico si sedeva all'ombra e insegnava ai suoi studenti. L'albero che si vede oggi ha circa 500 anni, il che significa che non è abbastanza antico, ma molti credono che abbia sostituito l'albero originale di Ippocrate che, secondo testimonianze aneddotiche del XVI e XVII secolo, era più grande di quello che vediamo oggi. In ogni caso, i 12 metri di circonferenza dell'albero di cui godiamo oggi sono un monumento della storia. Se solo i suoi rami potessero parlare.  

Moschee ottomane

Si entra poi nell'epoca ottomana con due moschee risalenti all'occupazione turca, ai lati dell'Agorà antica. La moschea Defterdar (o Nefterdar), a due piani, in piazza Eleftherias, ha una cupola sostenuta da 12 archi, mentre la moschea Hanji Hassan (o Loggia) si trova in piazza Lotzias, dietro il Platano di Ippocrate. Entrambe risalgono alla fine del XVIII secolo e, pur non essendo più moschee funzionanti o aperte al pubblico, sono esempi di architettura islamica, con i loro minareti ancora intatti.

Il Palazzo del Governo 

L'ultimo punto di riferimento di Kos si trova proprio accanto alla Moschea Hanji Hassan. Progettata dall'architetto Florestano Di Fausto negli anni Venti, la Casa del Governo di Kos era la sede amministrativa durante l'occupazione italiana e oggi ospita il tribunale dell'isola. È costruito come un poligono attorno a un cortile interno centrale.

Leggi di più Read Less

Prenota il tuo viaggio

INIZIA A PIANIFICARE

Qual è il modo migliore per raggiungere Kos in Grecia?

L'aeroporto di Kos riceve voli internazionali diretti durante la stagione delle vacanze e voli nazionali da Atene durante tutto l'anno. Durante l'estate ci sono anche traghetti giornalieri per Kos dal porto del Pireo (circa 10,5 ore) e collegamenti stagionali con le isole vicine e con Creta.

Qual è il modo migliore per spostarsi a Kos?

Le distanze tra i punti di riferimento culturali della città di Kos sono ridotte, con la passeggiata evidenziata di soli 3,2 km in totale e la maggior parte dei punti di riferimento a soli 50-350 m l'uno dall'altro. Un altro ottimo modo per girare la città di Kos è in bicicletta. La città possiede la migliore rete di piste ciclabili di tutta l'isola greca.

Qual è il periodo migliore per visitare Kos?

  • La città di Kos può essere visitata tutto l'anno. 
  • I mesi di giugno-agosto sono molto affollati e caldi, quindi i mesi migliori per visitare i luoghi di interesse culturali della città di Kos sono maggio-giugno e settembre-ottobre. Se visiti la città nei mesi più caldi, inizia la passeggiata al mattino o nel tardo pomeriggio.
  • Alcune attrazioni sono aperte tutto l'anno, mentre altre funzionano solo in estate. Allo stesso modo, alcuni sono a ingresso libero, mentre altri richiedono l'acquisto di un biglietto. Verifica di seguito per essere sicuri.  

Orari di apertura e biglietti:

  • La durata della passeggiata dipende esclusivamente da te, ma le attrazioni qui elencate possono essere facilmente visitate in un giorno.   
  • Esistono tour organizzati che comprendono alcune delle esperienze qui incluse e altri siti archeologici, come l' Asclepion, della durata di circa mezza giornata.

VIAGGIARE CON RESPONSABILITÀ

Ti preghiamo di aiutarci a conservare la magia del nostro patrimonio, anche per le generazioni future, seguendo tutte le regole base fornite per la visita dei siti archeologici.

Mantieni le strade il più pulito possibile, usando i bidoni dati in dotazione o, se necessario, porta con te la spazzatura fino a quando non troverai un cestino.
Utilizza una bottiglia di acqua riutilizzabile per cercare di ridurre al minimo l'uso della plastica.
Rispetta i monumenti e le reliquie culturali.
Non sono ammessi animali domestici (ad eccezione dei cani guida) nei siti archeologici.
È vietato fumare.
Read More Read Less
YOU NEED TO KNOW ·

Stay connected with Greece

Bleecker bag Alphabet blue

Bleecker bag Alphabet blue

25€
Hoop earrings

Thassos Marble hoop earrings

200€
Un tour ciclistico fatto su misura per la città di Kos

Un tour ciclistico fatto su misura per la città di Kos

Sole, mare e un pizzico di cultura sulla spiaggia di Agios Stefanos a Kos

Sole, mare e un pizzico di cultura sulla spiaggia di Agios Stefanos a Kos

The Asclepion was built over three landscaped terraces, each having a different function

Percepisci l’energia curativa dell’Asklepion di Kos

With virtually the entire southern coastline of Kos covered in beaches, there’s only one way to find your favourite

Un giro in barca per assaporare un’invitante lista delle spiagge di Kos

Minoan Palace of Phaistos Festos, Crete

Esplora il Palazzo minoico di Festo a Creta

Fiskardo village, Kefalonia

Esplora i villaggi panoramici di Cefalonia

Strolling around Arnaia village

Esplora i villaggi senza tempo della Calcidica