NISYROS

LA RETRO ISOLA VULCANICA

Case tradizionali a Nisiros

Un'isola con due parti diverse, una che sembra un paesaggio lunare e l’ altra un rifugio segreto nell'Egeo.


Riddle: ha un vulcano ma non è Santorini. L’ isola più vicina è la lunga e verde Kos, ma non le assomiglia minimamente. Che cos'è? Uno dei tesori nascosti dell'Egeo; la piccola e rotonda isola di Nisyros. Ben lontana dai sentieri battuti, ha mantenuto un'atmosfera retrò, ma negli ultimi anni sempre più persone, attratte dai suoi fenomeni naturali, hanno scoperto che ha anche altri fascini.

Tu, come loro, sarai ricompensato da villaggi incontaminati, da luoghi tranquilli dove potrai goderti l'ouzo accompagnato da mezedes, da antiche mura di pietra vulcanica nera e dall'eccitazione di avventurarti nel paesaggio lunare e fare escursioni lungo il bordo di un vulcano attivo.


Cosa fare a Nisyros


Visita il vulcano
Non puoi visitare un vulcano ogni giorno. Potresti trovare di meglio, questo ha tre crateri. La gente del posto si sente così orgogliosa di loro, li hanno persino battezzati: Stephanos, Alexandros e Polyvotis. O forse speravano di rabbonirli così!

Due eruzioni, 25.000 e 15.000 anni fa, diedero vita alla caldera di oggi. Mentre scendi  nell'enorme cratere, potresti entrare in uno sconosciuto pianeta   color cenere striato di giallo, con fossette ribollenti, enormi crepe e un forte odore di zolfo. Manca solo Mefistofele.

Mandraki, un accogliente villaggio di case
Questo porto addormentato è l'antidoto giusto per un programma frenetico o una rassicurazione del fatto che sei veramente in un’autentica vacanza greca. Siediti con la gente del posto per un caffè in una delle piazze della città, o percorri i vicoli fiancheggiati da negozi di alimentari vecchio stile e da semplici case bianche con porte e finestre dai colori vivaci. Fai una passeggiata lungo il pontile, fino alla spiaggia, che non ha sabbia ma luccicanti lisce pietre nere.

Al tramonto tutti i punti di riferimento - edifici, agrumeti, cupole delle chiese - diventano d'oro. In una di queste, la bianca Panaghià Spilianì sopra Mandraki, le celebrazioni che onorano la Vergine a metà agosto vanno avanti per nove giorni. I visitatori di tutte le isole circostanti si uniscono alla gente del posto in riti che risalgono a secoli fa.

"Ci vediamo alla Porta di Nikeia"
Si potrebbe pensare che Porta sia un cancello ma è davvero la piazza di questo villaggio, che è nota per la sua forma ellittica e il suo elegante pavimento di mosaico fatto di ciottoli. La chiesa in essa si colloca tra una delle più belle della Grecia.

Emborios, più colore locale
Un gioiello architettonico di un villaggio, sormontato dalla fortezza di Pantoniki - "Sempre vittorioso". Da non perdere la bellissima vista sull'Egeo.

Il sogno di un escursionista
I sentieri di Nisyros attirano escursionisti da ogni parte, alcuni ritornano anno dopo anno. Si snodano lungo muri a secco, case rurali in pietra, distillerie rustiche e chiese minuscole.


Immagini di Nisyros



Le gemme nascoste di Nisyros


Il museo vulcanico di Nisyros
Il Museo Vulcanico ha tutto quello che vuoi sapere sui vulcani della Grecia e sulle loro diverse formazioni rocciose. È ospitato nella vecchia scuola elementare di Nikeia.

Le sorgenti calde
Ci sono stazioni termali con sorgenti minerali calde in tutta l'isola. A un solo chilometro da Mandraki si può vedere un centro termale antico - inizio del 20o secolo- dove l'acqua gorgogliava a 55 gradi centigradi.

Il Palaiocastro
Questo è il nome dell'acropoli dell'isola. Le sue magnifiche e massicce mura, realizzate in nera roccia vulcanica, sono davvero impressionanti.