MONEMVASIA

SALPA PER UN VIAGGIO NEL TEMPO

Guarda il video
Maria gazing the sea from Monemvasia's most instagrammable spot

Un scenario da favola nel cuore del Peloponneso: pittoreschi vicoletti, chiese bizantine e magioni veneziane.


Monemvasia significa “unica entrata” e infatti l’unica via di accesso al suo castello è costituita da una strada rialzata. Questa città medievale incredibilmente ben conservata è scavata dentro a un’imponente roccia, come una scultura. La “Gibilterra dell’est” o la “nave di pietra”, come la chiamava il grande poeta greco Yannis Ristos a cui diede i natali, ti invita a imbarcarti per un viaggio nel tempo tra i suoi caratteristici vicoletti, le sue chiese e le sue magioni aristocratiche.

Tuffati nelle sue acque limpide e cristalline, assapora la sua deliziosa cugina e i suoi celebri vini. Segue le orme dei cavalieri, dei pirati, dei crociati e degli imperatori che si inchinarono al fascino di questo mitico luogo del Peloponneso. A Monemvasia il tempo pare essersi fermato. Diventa anche tu parte integrante della sua incredibile storia.



Cosa fare a Monemvasia


Apriti sesamo! Il castello medievale
Appena varcatane la porta, comincerai a scoprire i segreti di questo castello medievale. Comincia col prenderti un caffè nell’Agorà della città bassa, sulla strada acciottolata principale. Questa era la via principale ai tempi dei Bizantini, il luogo del mercato sotto i Veneziani e quello del bazar durante la turcocrazia: l’arteria commerciale e il polo culturale di Monemvasia segnata dal passaggio di molteplici culture. Oggi vi troverai caffè, taverne e negozi. Passerai tra case pittoresche e resti di antiche chiese fino a raggiungere le mura affacciate sul mare. Alzando lo sguardo, vedrai le imponenti magioni della ciittà alta, dove vivevano i nobili del posto.

La luce del tramonto colora le pietre di viola (da qui il suo soprannome di “città viola”) e le strade si riempiono misteriose forme, suoni e ombre. Ormai non sei più un visitatore, ma un abitante del castello, proprio come in passato lo furono Bizantini, Ottomani e Veneziani. Alla sera potrai scegliere dove godere al meglio dei sapori di Monemvasia: ristoranti di prima scelta, taverne tradizionali, raffinati caffè o eleganti caffè-bar.

Viaggio nella gastronomia di Monemvasia
Prova goges, la pasta fresca tipica del posto (simile agli gnocci, ma a base di farina di grano) o la saitia (torta salata di formaggio e verdura). Se ami il vino di certo apprezzerai la Malvasia, un vino dolce del luogo che racchiude nel suo aroma intenso tutto lo spirito di Monemvasia; è chiamato anche “il nettare dei nobili”.

Un soggiorno da favola
Monemvasia è una destinazione incredibilmente romantica e perfetta anche per una luna di miele. Botteghe tipiche, bed & breakfast e lussuosi hotel dalle suite con bagni turchi, pavimenti in mosaico e giardini fioriti ti trasporteranno in un’altra epoca, senza rinunciare ai tutti più moderni comfort. Nella luce soffusa di queste stanze dai soffitti a volta e i mobile in legno realizzati a mano, vivrai una favola scritta apposta per te.

La città alta
La città alta ospita le splendide magioni in cui viveva l’aristocrazia veneziana. Nel XVII secolo se ne contavano addirittura 500. Benché la salita per raggiungerle sia ripida, una volta in cima verrai ampliamente ripagato della fatica con una fantastica vista panoramica sull’intera zona. La chiesa di Agia Sofia, per metà bizantina e per metà veneziana, è arroccata su una scogliera a picco sul mare e costituisce una delle principali attrazioni di Monemvasia. Una volta dentro, la sua splendida cupola ottagonale ti lascerà senza fiato.


Immagini di Monemvasia



Perle nascoste di Monemvasia


Un viaggio a Bisanzio
In questo castello il passato è ancora ben vivo: dei quaranta santuari e chiese un tempo esistenti oggi ne restano ancora ventiquattro. La più antica è quella di Elkomenos Christos, nella piazza centrale della città bassa. Meritano di essere visitate anche quelle di Panagia Chrysafitissa, Agios Nikolaos e Panagia tin Kritikia (Myrtidiotissa).

Il grande blu di Monemvasia
Portelo, l’unica porta d’accesso alla città e tramite con la terra ferma, si apre nel centro delle mura esterne. Da qui potrai tuffarti nelle acque cristalline che circondano la rocca, un po’ come dal parapetto di una nave. Nuotare con lo sfondo di questa ponderosa fortezza, in una delle più belle destinazioni della Grecia, è un’esperienza impossibile da dimenticare.

Musei del folklore
Scopri la vita quotidiana degli abitanti di Monembasia e dei villaggi circostanti nei secoli passati. Nei bellissimi musei di Reihia e Velies troverai molte informazioni sugli usi e i costumi della gente del posto.



NEAPOLI VILLAS

NeapoliVillas0378.jpg
A unique beachside house complex has been completed at the southeast side of Peloponnese, Greece, in Neapoli, Laconia and 115 kilometers from the famous Sparta city. Within five adjacent land areas ranging from four to seven acres, an equal number group of houses has been constructed; a total of 19...
Leggi di più
Neapoli logo
Neapoli Lakonias, 23055, Neapolis, MONEMVASIA
T. 2130169506
Fax: 2130169545