ARAHOVA-PARNASOS

UN PARCO GIOCHI PERFETTO PER LE VACANZE INVERNALI

Parco Nazionale del Parnaso, Arahova

Quando la destinazione invernale più abbagliante in Grecia è costituita dalla migliore stazione sciistica della Grecia e da un villaggio in pietra con un ambiente cosmopolita, il tuo viaggio è destinato ad essere unico.


Il monte Parnaso e l'altopiano di Livadi: divertimento sulla neve, la destinazione perfetta per le vacanze invernali. Arahova vanta una vivace vita notturna, cibo eccellente e favolose sistemazioni di lusso. Troverai pensioni e resort, suite e ville che combinano design contemporaneo con fascino invernale e servizio superiore. Sci o terme, caffè o cioccolata calda, giochi da tavolo accanto al fuoco o una serata in città? Questi saranno i tuoi unici dilemmi. Qualunque cosa tu decida, godrai ogni minuto della tua vacanza.


Cosa fare ad Arahova


La cosmopolita Arahova: un rifugio per le celebrità sulle piste
Il villaggio di montagna più cosmopolita in Grecia da anni si trova sulle copertine delle riviste di tutto il mondo. Celebrità in stile après-ski, famiglie, coppie mano nella mano, giovani gruppi di amici, escursionisti e amanti della natura godono le loro vacanze nella destinazione invernale numero uno in Grecia. Ad Arahova, ti toglierai gli scarponi da sci e scivolerai nel bar, per ballare fino all'alba. Godrai di una locale creativa cucina che soddisferà anche i palati più difficili da accontentare. Nascosta negli stretti vicoli è la ricca storia del paese. Ammira Ai-Ghiorghis e il famoso Time Rock.

Colori e sapori tradizionali della Grecia centrale
Automobili e persone si mettono in coda sulla strada principale di Arahova, in attesa di portare a casa specialità locali: la formaella (il formaggio locale) e la pasta fatta a mano. Il delizioso formaggio, dal sapore piccante e ricco, proviene direttamente dai produttori della Grecia centrale e viene tradizionalmente prodotto con latte di pecora o capra. Arahova è anche famosa per i suoi tessuti dai colori vibranti.

La più famosa stazione sciistica della Grecia
Dalla prima nevicata, folle di sciatori si dirigono a Parnaso. Circa 22 piste, da "bunny" a "black", per un totale di 36 km, uno snowboard park, un'arena per avventure, uno chalet e negozi. Questo luminoso paese delle meraviglie invernali, la stazione sciistica più glamour della Grecia, è una calamita per grandi e piccoli.

Giochi all’ elegante Livadi
A Livadi, il bellissimo altopiano sopra Arahova, il divertimento e i giochi non finiscono mai. Affitta un ATV, o jeep e dirigiti verso le piste infangate. Esplorerai a cavallo oppure a piedi o in bicicletta la foresta di abeti e scoprirai alcuni dei sentieri più belli della Grecia. E c'è di più sotto forma di rappel, tiro con l'arco, paintball, fly jumper, speedball. Se l’ appetito ti stuzzica dopo tutta questa attività, ti aspettano ottime taverne e ristoranti aperti tutto il giorno.

Parco Nazionale di Parnaso: viaggio nella natura incontaminata
Scopri le creste boscose, le colline e una foresta di pini neri e abeti che sembra protrarsi all'infinito. Insieme al Parco nazionale dell'Olimpo, questo di Parnaso è il più antico della Grecia e copre circa 35.000 mq con innumerevoli sentieri e strade forestali.


Immagini di Arahova



Le gemme nascoste di Arahova


Sentiero nazionale 22: un viaggio indimenticabile
Godrai di ogni parte di questo sentiero che sceglierai di percorrere. È l'unico sentiero a lunga distanza nella Grecia centrale e i suoi 180 km collegano il Monte Parnaso al monte Parnitha, sopra Atene.

Il Parnaso "sconosciuto" e i suoi segreti
Oltre Livadi e Eptalofos c'è un lato di Parnaso che rimane "all’ oscuro". L'antica Lilaia e le frazioni di Polydrosso, Amfiklia, Davlia e Tithorea custodiscono i loro tesori ben nascosti, la tua vacanza qui è un’ occasione per scoprirli.

La sagra di Arahova
La festa di San Giorgio, conosciuta localmente come ‘’Panagyraki di Arahova’’, è un festival da non perdere che dura da tre giorni con inizio il 23 aprile, per celebrare la vittoria dell'eroe rivoluzionario, Giorgos Karaiskakis, sui turchi conquistatori nel 1826.