SALONICCO

UN’AUTENTICA ESPERIENZA CITTADINA

I bar galleggianti in barca a Salonicco

Cultura, storia, gastronomia, vita notturna. Salonicco offre esperienze uniche e vi svela i suoi segreti

Una città dalla storia affascinante. Ne incontrerete le tracce in ogni angolo: chiese bizantine, castelli, moschee, meraviglie architettoniche che testimoniano il ricco passato multiculturale della città. Ma quali attrazioni dovete assolutamente inserire nella vostra lista dei luoghi da visitare?

I “gioielli” architettonici della città

Fate attenzione a non passare oltre senza aver preso nota dei magnifici monumenti architettonici di Salonicco ed averli cercati: la villa Tyroloi sul vecchio lungomare, il palazzo Mandalideio, la villa Exarhopoulos, il vecchio ristorante Olympos Naoussa e il palazzo YMCA costruito nel 1924. Nel centro della città non dimenticate di visitare la vecchia Torre dell’orologio, la Chiesa cattolica, il palazzo che ospita il Conservatorio di Stato, la piazza del Tribunale, la grande meridiana sul marciapiede di Tsimiski, i palazzi di Biliris e Alexiadis del 1922. Altre opere da non perdere sono la Sala dei concerti di Salonicco, il Teatro Reale costruito nel 1940 dall’architetto Costantino Doxiadis e il Teatro Giardino: lezioni di architettura da una città che sa cosa vuol dire la parola “bellezza”.

Lo splendore di Bisanzio

Quando vi trovate a Salonicco, visitare le sue chiese bizantine dovrebbe essere una priorità in cima alla vostra lista. Agia Sofia, costruita alla fine del VII secolo d.C. con la sua splendida corte, è una delle attrazioni più magnificenti di Salonicco, così come la Chiesa degli Acheiropoietos, costruita nel V secolo d.C. sulle rovine delle terme romane, per essere successivamente trasformata in moschea musulmana nel 1320, dopo che Salonicco si arrese agli Ottomani. E non dimenticate la chiesa della Panagia Halkeon, che fu costruita nel 1028 e divenne una moschea nel 1430. Questa città del nord della Grecia è un crogiuolo di religioni e culture.

Visita alla città vecchia (Città Alta)

È così facile viaggiare indietro nel tempo semplicemente arrampicandosi sulla Città Vecchia (Città Alta). Osservate le case dei rifugiati, i cortili coi vasi di fiori, le corde stese per il bucato, i sentieri di pietra, le chiese bizantine, i castelli e le mura. Guardate il sole tramontare dalla Torre di Trigonio - una delle esperienze più emozionanti che potrete vivere a Salonicco - e visitate il castello di Gedi Koule dove potete trovare diverse mostre interessanti. Le chiese bizantine di Agios Nikolaos Orfano e Osios David hanno alle spalle una ricca storia e sono abbellite da affreschi murali che meritano la vostra attenzione nel corso del vostro viaggio nel nord della Grecia. Così come il monastero di Vlatadon con il suo spettacolare cortile.

In vacanza nei giardini del Pasha

Se chiudete gli occhi un istante, penserete che l’eccentrico architetto Gaudi sia passato di qui. Motivi in ​​stile Art Nouveau dominano le fontane decorate e le gallerie attraverso i giardini del Pasha. Furono realizzati da ebrei sefarditi nel 1904. La loro storia è sconosciuta e misteriosa e la loro atmosfera mistica. Ancora un altro esempio di come Salonicco incanta i suoi visitatori.

SALONICCO UN’AUTENTICA ESPERIENZA CITTADINA

I vecchi mercati di Salonicco

Cacciatori in cerca di affari, venditori rumorosi e bancarelle traboccanti; il mercato Kapani (Vlali) è il più antico di Salonicco. Scendendo da via Egnatia verso il mare, dopo il viale Ermou si trova il mercato coperto di Modiano, con negozi e bar che suonano musica dal vivo. Lungo via Athonos, tra le dozzine di taverne, ci sono fruttivendoli e negozi che vendono spezie, mobili fatti a mano, gioielli e vestiti.

Mercato Bezesteni

Questo bellissimo mercato coperto è stato per secoli il centro del commercio di Salonicco. L’imponente edificio rettangolare ha quattro ingressi e sei cupole ricoperte di piombo, ed è stato costruito dal Sultano Voyiazit nel XV secolo.

I magazzini del porto: il più vivace punto di ritrovo culturale

I vecchi magazzini del porto di Salonicco, costruiti nel 1910 e progettati dall’architetto Eli Modiano, rappresentano il centro culturale più vivace della città. Sono stati restaurati nel 1997 e oggi ospitano il Museo della Fotografia, il Museo del Cinema, il Centro di Arte Contemporanea, oltre a ristoranti e bar. A novembre, gli appassionati di cinema vi si ritrovano da tutto il mondo per partecipare al Salonicco International Film Festival.

Barche bar

Il cuore della vita notturna di Salonicco batte qui. Sono le 3 del mattino, l’ora giusta per saltare a bordo di una delle “barche bar” o dei bar galleggianti, disposti lungo il golfo Termaico. La notte è ancora giovane!