GREVENA

UN PARADISO ALPINO NEL PINDO MERIDIONALE

Fiume Venetikos a Grevena

Fitti boschi e laghi alpini: il luogo ideale per una soleggiata vacanza invernale in montagna


I massicci montuosi del Pindo, una valle detta “calda”, guglie rocciose e un’immensa foresta di conifere e alberi decidui caratterizzano questo ambiente macedone a Grevena. Valli alpine, torrenti impetuosi e placidi fiumi. I villaggi della regione sono stati plasmati da generazioni di artigiani della pietra valacchi, con ponti ad arco in pietra e taverne dai caminetti sempre accesi. Grevena è la destinazione greca ideale in ogni stagione per gli amanti della montagna

Questa zona del Pindo meridionale è particolarmente popolare tra gli amanti degli sport invernali. Sciatori e snowboarder accorrono numerosi all’impianto sciistico di Vasilitsa, ma la verità è che chiunque può godersi la splendida natura del luogo. Di notte, con l’immobile profilo delle montagne che si staglia all’orizzonte e l’aria pura e frizzante a darti energia, respirerai l’atmosfera vivace e giovanile di Grevena. Tutte ragioni più che valide per cominciare a organizzare senza indugi la tua visita in città!



Cosa fare a Grevena


La città sulla via delle carovane
Dalla sua posizione sulla carta geografica Grevena potrebbe sembrare una località remota, ma in realtà in passato era un importante luogo di passaggio per le carovane e di incontro per commercianti e pastori valacchi seminomadi che attraversavano la Macedonia, fra Trikala e la Tessaglia, Kozani, Metsovo, Samarina e villaggi come quello di Vasilitsa, nel Pindo meridionale. Al ritorno essi seguivano quindi la Via Egnatia, l’antica strada romana che attraversa la Grecia settentrionale.

Oggi la versione completamente nuova e moderna della Via Egnatia rende Grevena ancora più vicina. Qui potrai godere appieno del kefi (joie de vivre) nelle piazze Eleftheria ed Emilianos. Questa città della Grecia del nord con la sua vivacità riesce a intiepidire perfino il rigido freddo delle sue notti, mentre i profumi del legno ardente e della carne alla griglia riempiono l’aria e ti avvolgeranno in un abbraccio invitante.

Il Parco Nazionale del Pindo: 101 ecosistemi
A rendere questo luogo speciale non sono soltanto le acque gorgoglianti delle sue correnti e i preziosi boschi di pino rosso. Al Parco Nazionale del Pindo sarà anche la varietà del paesaggio a sorprenderti: la “calda” valle di Valia Kalda, così chiamata perché molto più mite degli alti picchi che la circondano; i mille colori delle foglie autunnali, il profumo delle erbe aromatiche, le vette imbiancate dalla neve, i due laghi alpini di Flegas, l’Arkodourema o gola dell’orso, dimora dell’orso bruno, e molto, molto altro ancora. Programma il tuo piacevole soggiorno e vieni a scoprire tutte queste meraviglie!

Un viaggio fra i tradizionali villaggi valacchi
Qualcuno sostiene che i Valacchi discendano da legionari romani che si stanziarono nei Balcani. In origine pastori nomadi che non parlavano greco ma una lingua latina, si stabilirono infine nella Grecia settentrionale e vi costruirono villaggi denominati “sculture di pietra”. Situati fra ponti ad arco e fitte foreste, questi borghi conservano ancora le loro tradizioni. Samarina, il più famoso borgo valacco del Pindo, detiene il primato del più alto insediamento greco abitato stabilmente. Si trova a 1.450 metri di altitudine, presso la punta del monte Smoliokas, e la bellezza della natura circostante ti incanterà.

Vasilitsa: la regina della neve
Vasilitsa (letteralmente “piccola regina”) era un semplice picco del monte Smolikas, prima di diventare un... regale impianto sciistico. Oggi, nel vicino villaggio di Smixi, godrai di tutte le comodità di un moderno centro sportivo invernale, comprese le attività di svago dell’après-ski. Nonostante il suo carattere spiccatamente moderno, il resort si unisce armonicamente alla bellezza naturale del paesaggio in cui è immerso. Qui le piste sono state progettate fra i boschi. Sci e snowboard nel cuore del bosco: cosa c’è di meglio?

Smixi: tradizionale e moderno 
Questo tradizionale villaggio valacco in Macedonia, il centro più vicino all’impianto sciistico dalla parte di Grevena, si formò dall’unione di due borghi più antichi e un tempo separati. Qui potrai scegliere tra hotel di lusso o accoglienti pensioni tradizionali e assaporare le deliziose specialità locali in taverne e ristoranti di prim’ordine.


Immagini di Grevena



Perle nascoste di Grevena


Ponti in pietra
Costituiscono le più pittoresche attrattive della regione: in ogni loro pietra questi ponti ad arco riflettono l’abilità e l’amore con cui gli eccezionali artigiani del luogo li hanno costruiti, adornando di ulteriore bellezza le rive dei fiumi della zona. I più apprezzati di tutti sono quelli di Portitsa e di Aziz Aga.

Vacanze nella terra dei mammoth!
Anche se è difficile da credere, a giudicare da reperti fossili rinvenuti nei pressi di Ambelia (Grevena), in questa zona 200.000 anni fa vivevano mammoth dal peso di circa 12 tonnellate. E le ricerche continuano.

Spilaio
Se guarderai con attenzione scorgerai sopra la valle del Venetikos un fitto gruppo di case arroccate su una gola lungo il corso del fiume Velonia. Si tratta di un altro villaggio montano chiamato Spilaio, ovvero “grotta”, a un’altitudine di 960 metri. Ospita il celebre monastero di Panagia Spilaiotissa, la più importante attrattiva della regione.