PIREO

UN PORTO-DESTINAZIONE

Un bellissimo porto turistico nel Pireo

Per un breve soggiorno ad Atene o diretti a un’isola? Prendetevi del tempo per scoprire un ritratto della Grecia in miniatura

Se non dovete precipitarvi nelle isole, vi renderete presto conto che il Pireo non è solo il porto più grande del Mediterraneo orientale o una sosta prima e dopo le vacanze nell’Egeo. Il Pireo è una destinazione a sé stante. Tre baie naturali lo circondano, con la promessa di libertà del mare. Emblematici edifici neoclassici richiamano l’attenzione in mezzo a strutture commerciali.

La collina di Kastela sta di guardia dall’alto. Le incantevoli insenature di Microlimano e Pasalimani contrastano con il distretto industriale di Kaminia. Il Pireo è un vivace porto che invita i visitatori ad esplorare e scoprire i suoi mercati, bar, piazze, centri commerciali, mercati pieni di spezie, porti turistici e ristoranti gourmet, nonché luoghi di ritrovo locali dove improvvisate serate di bouzouki riportano in vita lo spirito degli anni Cinquanta e Sessanta.

Il Pireo racchiude in sè la storia della Grecia, che si estende dalle antiche rovine delle Lunghe Mura, che raggiungevano Atene, raccontando storie di secoli di declino e rinascita, al trafficato commercio di oggi. In effetti, rispecchia l’intero paese: una miscela di culturale e popolare, gioia e tristezza, profughi e viaggiatori, Olympiakos FC e Melina in “Mai di domenica”.

Cosa fare al Pireo

Lungomare

Il traghetto parte tra poche ore? Che siate in viaggio per una vacanza nell’Egeo o che stiate per intraprendere un’escursione di un giorno nelle isole vicino ad Atene, avete tempo sufficiente per innamorarvi del Pireo. Il ritmo della città portuale vi trasporterà con il suo entusiasmo inesauribile. Da Peiraiki a Freatida, il percorso costeggia il mare ed è delimitato da alberi, fiori e arbusti. Le panchine del lungomare vi invitano a fermarvi e a godere del panorama. Un altro cenno d’invito proviene dal colorato Pasalimani, dove bar e caffè vivaci possono facilmente farvi perdere la cognizione del tempo. Attenti a non perdere il traghetto. O dovreste forse aspettare il prossimo?

Microlimano, un’isola in terraferma

Vi sentirete come se foste già in vacanza. Sullo sfondo i pontili di legno che si affacciano sull’acqua e gli alberi dondolanti degli yacht. I ristoranti di Microlimano offrono pasti indimenticabili. I camerieri possono essere un po’ frettolosi, ma fanno ancora battute e sorridono mentre portano vassoi stracolmi di frutti di mare: polpo grigliato, molluschi e dentici, code di gamberi fritti e altre prelibatezze. Il vino luccica nelle bottiglie e l’ouzo si intorbidisce quando i cubetti di ghiaccio si sciolgono. A tarda notte, mentre i bar prendono vita ai margini del pittoresco porto, è facile credere di essere già arrivati su un’isola.

Appuntamento con la grande dama del Pireo

A Kastela, scoprirete una nuova prospettiva, osservando la costa da questo ammasso di edifici sopraelevato ed elegante sulla collina: il panorama del Pireo visto attraverso le finestre dei palazzi neoclassici del XIX secolo, restaurati e trasformati in bistrot, bar, caffè e ristoranti. Salite per i vicoli e le gradinate del quartiere più alto della città. In cima troverete la cappella del profeta Elia, un incredibile punto d’osservazione da cui esaminare quel che accade nel porto.

L’Attica e il golfo Argosaronico si stendono ai vostri piedi. Prendetevi una pausa per un caffè o un boccone, o anche una partita a bowling, e a seguire una lezione di storia o due. Siete circondati da templi scavati nella roccia e vestigia di fortificazioni risalenti al periodo arcaico.

La grandeur architettonica

La dote architettonica senza tempo del Pireo è ricca di emblemi del XIX secolo, e i numerosi monumenti e attrazioni vi impressioneranno. Il Teatro Municipale, costruito nel 1884, simbolo del Pireo, è uno degli edifici teatrali più importanti della Grecia; l’Accademia navale, progettata dal famoso architetto Ernst Ziller; l’Hatzikyriakeio, costruito nel 1897, e la stazione della metropolitana del Pireo con il suo enorme tetto ad arco. Questo è il capolinea del treno proveniente da Atene. La linea sulla quale avete viaggiato è stata inaugurata da una delle figure storiche più importanti della Grecia del secolo scorso, Eleftherios Venizelos, nel 1930.

Shopping e altro ancora

Il Pireo è famoso per il suo mercato. Visitate il principale centro commerciale nel triangolo formato da Gounari, Ethnikis Antistaseos e Akti Poseidonos. Acquistate carne, pesce e prodotti freschi al mercato centrale e poi andate a Pasalimani, dove troverete centri commerciali ancora più grandi. Mentre cala la sera, non dimenticate di dare un’occhiata alla vita notturna del Pireo.




Gioielli segreti del Pireo

Portale per l’antichità

All’angolo tra Syntagmatos e Pylis, incontrerete i resti dell’antico ingresso al Pireo da Atene. La carreggiata che correva lungo le antiche Grandi Mura termina proprio qui.

Mercato delle pulci domenicale del Pireo

Dischi in vinile, monete antiche, libri - e molto altro ancora - sono in vendita al mercato della domenica al capolinea del tram. Questo ambiente nostalgico, in cui le grida dei venditori vi assalgono e il mercanteggiare è il vostro passaporto per il prossimo affare, è il posto giusto in cui essere per chi ama in egual misura collezionare oggetti ed esperienze.

Musei

Esplorate millenni di storia nei musei del Pireo. Il Museo Archeologico, il Museo Marittimo e la Galleria Municipale espongono i loro tesori in edifici attraenti e nei loro cortili. Una sorpresa vi aspetta al Museo Archeologico; nel suo parco si trova un teatro di epoca ellenistica che ricorda il precedente Teatro di Dioniso ai piedi dell’Acropoli.

Corazzata Averof

Invincibile ai suoi tempi, questa ammiraglia della marina greca dell’inizio del XX secolo ha un grande valore sentimentale per i greci. Attraccata alla Marina Trokadero, è un museo galleggiante in attesa che vi imbarchiate. Messa fuori servizio nel 1952, si sente ancora come fosse pronta a salpare.