CORFU. La diva luminosa

dai tratti tipicamente Ionici

Guarda il video
Vista panoramica dei citylights della città di Corfù

Corfù brilla come una diva dinnanzi agli applausi dei suoi ammiratori. E questo amore non è certo privo di fondamento.


L’isola ricambia appieno l’amore che riceve con la calorosità che riserva a chi la visita. Questa è Corfù: da secoli invidiata e adorata da quanti vi si recano o scelgono di rimanerci, questa luminosa star dello Ionio ti invita a godere assieme a lei delle sue luci e a immergerti nella sua eterna eleganza, che saprà regalarti le migliori vacanze possibili.

Chiedi dell’isola di Corfù a chiunque l’abbia visitata: gli si illuminerà il volto e con un vivo luccichio negli occhi te ne parlerà con autentico affetto e grande entusiasmo, come se si ridestasse in lui il ricordo di una star del cinema o di una cantante lirica ammirata da bambino. Oggi Corfù, arricchita da retaggi culturali greci, romani, veneziani, francesi e inglesi, è un’isola ancora più ricca di fascino che in passato.

Costituisce una destinazione senza tempo e dal carattere cosmopolita, ricca di sole e incantevoli spiagge, infinite sfumature di verde lambite da acque limpide e cristalline: il tutto immerso in un affascinante accostamento di influssi culturali e di civiltà.

Il capoluogo dell’isola offre un gran numero di attrattive a chi la visita e molteplici esperienze. La città vecchia, con le sue stradine a ciottoli, sembra uscita da una cartolina: la vecchia e la nuova fortezza sorvegliano la città da un roccioso promontorio, come a proteggerne gli abitanti; gli innumerevoli musei e pinacoteche sono indice del grande fascino che Corfù ha sempre esercitato su scrittori e artisti nel corso dei secoli.  

Molto altro ancora delizierà i tuoi occhi: lo splendido palazzo del Comune e i magnifici giardini, ideali per tranquille passeggiate pomeridiane; i campanili di epoca veneziana e le bande che sfilano al ritmo incalzante delle loro note; la celebre e spettacolare usanza pasquale della rottura delle brocche, ma anche la festa di Agios Spyridon e le vivaci processioni religiosi che la accompagnano.




Dopo il capoluogo, la tua prima gita sarà all’affascinante Achilleion, la reggia estiva fatta realizzare dalla principessa Sissi in onore di Achille; seguirà una visita alla pittoresca Pontikonisi (“Isola del Topo”), tra le località più celebri dell’intera Corfù; ammirerai chiese e monasteri dalle iconografie eccezionali, castelli e templi che testimoniano la ricca e antica storia dell’isola; scoprirai radure somiglianti a un mare verde, dove ondeggiano fiori selvatici e olivi argentati, ma anche villaggi nascosti fra le colline dove ancora oggi, per via della lunga permanenza degli Inglesi, non è raro assistere a partite di cricket!

Esiste perfino un parco acquatico, Aqualand, un paradiso per i più giovani e... per chi giovane si sente! Vi vengono organizzate tantissime attività all’insegna del divertimento e dall’allegria, che sapranno avvincerti fin dal primo istante.

Dopo aver visitato tutte queste meraviglie, non potrai che dedicarti alla scoperta della maestosa linea costiera di Corfù e della sua ricca gastronomia dai tratti greco-veneti, di cui gli abitanti vanno particolarmente orgogliosi, per poi lasciarti andare al divertimento in uno dei tanti locali notturni dell’isola, dove i balli si interrompono solo all’alba: Corfù è un’isola che non conosce il sonno, se non quello pomeridiano e “furtivo” al riparo di un ombrellone!

Qui vivrai appieno il tripudio dell’estate, in compagnia di una diva luminosa che saprà farti innamorare al pari di tutti quelli che l’hanno visitata prima di te, o forse anche di più!