CICLADI
Da Milos, delizia degli occhi, alla sontuosità delle vicine isole Cicladiche
Capirai immediatamente perché la tua avventura, saltellando da un’ isola all’ altra nelle Cicladi, inizia proprio a Milos. Non è solo perché c'è un aeroporto e il tragitto dal Pireo in traghetto è facile,ma anche perché il suo unico paesaggio ti fa venir voglia di spiegare le tue ali... prima qui e poi alla vicina Kimolos, la deliziosa Sifnos e l’ affascinante Serifos. Sei pronto?
Alla scoperta di quel tesoro naturale che è Milos
Il passato vulcanico di Milos ha dato vita ad alcuni dei paesaggi più emblematici della Grecia. Questa è un’ isola ideale per un periodo di vacanze, specie in estate, perché su quest’ isola l’ immaginazione si allarga. Ed è il perfetto punto di partenza per le altre isole delle Cicladi.

C'è più di un tocco di vivacità sulla costa e sulle spiagge... Palaiochori, Papafragas, Gerontas, Plathiena… o forse Tsigrado (raggiungibile scendendo con la fune) con la sua grande sorella di sabbia della porta accanto, Firiplaka. Ovunque tu vada, rimarrai meravigliato da come le rocce fanno quel minerale rosso-verde-giallo.

Sarakiniko (con le sue bianche formazioni rocciose pronte per essere fotografate) e Kleftiko (con il suo passato da pirata-rifugio) sono da non perdere. Così come le graziose- sembrano uscite dalla mano di un pittore- case galleggianti dei pescatori di Klima e Mandrakia, le catacombe paleocristiane, le miniere di zolfo in disuso e il museo dei minerali, che risponde a tutte quelle domande sui colori delle rocce.
La bellezza riflessa di Kimolos
Si tratta di un salto di 40 minuti fino al piccolo fratello vulcanico di Milos, Kimolos, un'isola che i Veneziani battezzarono Arzantiera a causa dell’ argento che veniva estratto qui. Al giorno d'oggi, sono le spiagge sabbiose che forniscono la bellezza riflessa dell'isola - tra le quali Ellinika, con le sue antiche tombe visibili dalla riva, Aliki e Prasa per le famiglie, la preferita delle foche monache quando non ci sono i turisti. Kimolos riesce a mescolare bellezza esotica e primitiva natura selvaggia.

Il choriò non è tanto una città, ma un villaggio, semplice e assolutamente affascinante, con cortili ben curati e gente del posto accogliente. Ci sono percorsi escursionistici, un castello medievale e un museo archeologico ma, ammettiamolo, probabilmente sei qui per le spiagge e l’assoluta serenità.

Celebrando la deliziosa Sifnos
Da Milos si può anche andare a Sifnos (ci si arriva dopo 40 minuti), un'altra gemma con belle spiagge ma famosa anche per il suo cibo. È il luogo di nascita di Nicholas Tselementes, il padre di tutti i libri di cucina greci, che nel 1932 scrisse che ogni festività è accompagnata da qualcosa di delizioso - Finikia (biscotti al profumo di chiodi di garofano) a Natale e Mastelo (agnello in una pentola di terracotta con vino rosso e aneto) a Pasqua. Siglino (maiale stagionato) si trova nei menu di tutta la Grecia, e c'è anche Revithada, la zuppa di ceci di cuore.

Fra le spiagge, le lunghe e sabbiose Platys Gialos e Kamaras sono le più popolari ma guardate anche verso su quelle di Vathi, Glyfo e Seralia - quest'ultima una piccola baia con ciottoli a sud di Kastro, porto di Sifnos nell'antichità.
La sposa che arrossisce è Serifos
E infine raggiungiamo Serifos, a circa 30 minuti dopo Sifnos. Questa è la quintessenza delle isole delle Cicladi con un grappolo di case bianche a forma di cubo che scendono lungo una collina come un abito da sposa e un fascino quasi arrossente. Ci sono spiagge a dozzine (più di 70, sostiene la gente del posto), come le spiagge di Lia, Koutalas, Vagia, Ganema, Kalo Ambeli, Psili Ammos, Sykamis tanto per citarne alcune.

Vale la pena di fare una gita in barca intorno all'isola, con i suoi punti di nuoto e le vedute degli ingressi dei tunnel minerari che arrivano in profondità nella montagna. E fai una lunga passeggiata fino alla città principale per visitare la chiesa di Aghios Konstantinos (e possibilmente al castello veneziano sopra di essa) dove farai il tuo voto che un giorno tornerai.
CICLADI
Da Milos, delizia degli occhi, alla sontuosità delle vicine isole Cicladiche
Quindi, dal dramma e l’ intensa bellezza di Milos, sperimenterai la serenità di Kimolos, Sifnos che ti fa venire l'acquolina in bocca e Serifos che arrossisce - un'avventura con isole che ti introduce alla straordinaria diversità e ricchezza di luoghi e sapori che compongono le rappresentative isole Cicladi della Grecia.
IL DODECANESO
UN ARCIPELAGO FATTO APPOSTA PER SALTARE DA UN’ISOLA ALL’ALTRA
Basta fare il primo passo nelle vacanze per dare inizio al processo di scoperta. Quindi, cosa succede se quel passo diventa un salto? E poi un altro?